64.771.383
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi
+++ senato approva il dl genova +++ 167 voti a favore +++ maggioranza confermata +++

PER L'ECONOMIA BRITANNICA PREVISIONI ENTUSIASMANTI (SENZA EURO): +2,2% NEL 2014 E +2,4% NEL 2015 (QUEST'ANNO: +1,3%)

giovedì 7 novembre 2013

L'economia britannica e' destinata a prosperare al di fuori dell'euro

Mentre il governo continua a ripetere che la ripresa (per i fondelli) e' dietro l'angolo un rapporto della commissione europea prevede che nei prossimi anni l'economia britannica e' destinata a essere superiore a tutti i paesi dell'eurozona, Germania compresa.

A tale proposito le previsioni parlano di una crescita del 1,3% quest'anno, 2,2% nel 2014 e 2,4% nel 2015 superiore a quella di Germania, Francia, Italia e Spagna e tale ripresa e' dovuta principalmente a una crescita nel settore dei servizi, del manifatturiero e dell'edilizia.

Ovviamente tali previsioni vanno prese con le dovute cautele e molti fattori potrebbero frenare questa ripresa ma sicuramente questo rapporto dimostra come l'euro sia la fonte di tutti i mali che affliggono le economie europee e il rapporto della commissione europea non lascia dubbi.

Per anni ci hanno raccontato menzogne sui presunti benefici della moneta unica ma la verita' prima o poi viene a galla tant'e' che anche Romano Prodi e stato costretto ad ammettere che questa situazione e' insostenibile.

Purtroppo nulla e' destinato a cambiare fino a quando gli italiani non iniziano a chiedere ad alta voce di uscire dall'euro e di ritornare alla lira e questo obiettivo non e' affatto difficiel da raggiungere, cio che serve e' determinazione e perseveranza.

GIUSEPPE DE SANTIS -  Londra 


PER L'ECONOMIA BRITANNICA PREVISIONI ENTUSIASMANTI (SENZA EURO): +2,2% NEL 2014 E +2,4% NEL 2015 (QUEST'ANNO: +1,3%)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

Londra   Germania   Francia   Pil   crescita   crisi   lavoro   moneta unica   euro    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
QUOTIDIANO TEDESCO DIE WELT: ''LA GERMANIA STA SEMPRE PIU' SOFFRENDO: EXPORT IN CADUTA CONSUMI IN PICCHIATA E PIL -0,2%''

QUOTIDIANO TEDESCO DIE WELT: ''LA GERMANIA STA SEMPRE PIU' SOFFRENDO: EXPORT IN CADUTA CONSUMI IN

mercoledì 14 novembre 2018
BERLINO - Sta andando molto peggio di quanto invece aveva previsto il goverrno Merkel per quest'anno. Nel terzo trimestre del 2018, il prodotto interno lordo della Germania ha registrato una
Continua
 
REPUBBLICA CECA RIFIUTERA' IL  ''PATTO SULL'IMMIGRAZIONE'' DELL'ONU (ANCHE USA AUSTRIA UNGHERIA E POLONIA HANNO DETTO NO)

REPUBBLICA CECA RIFIUTERA' IL ''PATTO SULL'IMMIGRAZIONE'' DELL'ONU (ANCHE USA AUSTRIA UNGHERIA E

lunedì 12 novembre 2018
Aumenta sempre di piu' il numero di coloro che si oppongono al patto ONU sull'immigrazione che verra' adottato dai Paesi partecipanti all conferenza intergovernativa che si terra' in Marocco il 10 e
Continua
IN DANIMARCA IL PARTITO SOCIALDEMOCRATICO (COME IL PD IN ITALIA) VOTA INSIEME AI NAZIONALISTI E FERMA L'IMMIGRAZIONE

IN DANIMARCA IL PARTITO SOCIALDEMOCRATICO (COME IL PD IN ITALIA) VOTA INSIEME AI NAZIONALISTI E

lunedì 5 novembre 2018
LONDRA - In Italia non passa giorno che i giornali di regime ripetano fino alla nausea che la popolazione invecchia e quindi c'e' bisogno di far arrivare piu' immigrati per coprire i posti lasciati
Continua
 
INCHIESTA SU TUTTO IL DEBITO PUBBLICO (ESPLICITO + IMPLICITO): ITALIA 57% GERMANIA 149% FRANCIA 291% MEDIA EUROZONA 266%

INCHIESTA SU TUTTO IL DEBITO PUBBLICO (ESPLICITO + IMPLICITO): ITALIA 57% GERMANIA 149% FRANCIA

lunedì 5 novembre 2018
Ai lacchè nostrani degli oligarchi ue, il periodo dice decisamente male: lo spread rimane stabilmente entro limiti accettabili; la borsa cresce; le banche italiane superano brillantemente gli
Continua
TEMPESTA DI VENTO E PIOGGIA DEL 30 OTTOBRE HA ABBATTUTO IN UN GIORNO GLI ALBERI CHE SAREBBERO STATI TAGLIATI IN UN ANNO

TEMPESTA DI VENTO E PIOGGIA DEL 30 OTTOBRE HA ABBATTUTO IN UN GIORNO GLI ALBERI CHE SAREBBERO STATI

venerdì 2 novembre 2018
La parola giusta, purtroppo, è catastrofe. l forte vento di scirocco, che ha colpito il 30 ottobre tutta l'Italia del Nord con raffiche stimate intorno ai 140 km orari, ha provocato
Continua
 
PICCOLE - MEDIE IMPRESE E COOPERATIVE CHIEDONO AL GOVERNO DI TAGLIARE E SEMPLIFICARE LA BUROCRAZIA A TUTTI I LIVELLI

PICCOLE - MEDIE IMPRESE E COOPERATIVE CHIEDONO AL GOVERNO DI TAGLIARE E SEMPLIFICARE LA BUROCRAZIA

martedì 30 ottobre 2018
Dal 2015 l'Italia registra un nuovo dinamismo imprenditoriale, in tutte le fasce (micro, medi e grandi imprese). Abbiamo una base produttiva di 4,4 milioni di imprese che con oltre 17 milioni di
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
130 BANCHE EUROPEE SOTTO INDAGINE DELLA BCE. DRAGHI: ''SE SI SAPESSERO LE CONDIZIONI DELLE GRANDI BANCHE SAREBBE PANICO''

130 BANCHE EUROPEE SOTTO INDAGINE DELLA BCE. DRAGHI: ''SE SI SAPESSERO LE CONDIZIONI DELLE GRANDI
Continua

 
IL CAPO ECONOMISTA DI BNP-PARIBAS (COLOSSO BANCARIO FRANCESE): IL CONSIGLIO DIRETTIVO BCE COME L'ORCHESTRA DEL TITANIC

IL CAPO ECONOMISTA DI BNP-PARIBAS (COLOSSO BANCARIO FRANCESE): IL CONSIGLIO DIRETTIVO BCE COME
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!