42.162.523
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

LE SOFFERENZE BANCARIE (CREDITI NON INCASSATI) SONO AUMENTATE DEL 251% DAL 2007 E SONO ORMAI PARI ALL'81% DEI CAPITALI

giovedì 24 ottobre 2013

MILANO - Crescono i crediti dubbi (sofferenze, incagli, ristrutturati e scaduti) delle banche italiane: a fine 2007 erano il 2,7% dei crediti totali mentre quest'anno sono arrivati al 9,5%, +251% da inizio crisi. Lo affermano dati dell'Ufficio studi Mediobanca: la loro quota sul capitale netto delle banche e' arrivata all'81%. 

E' boom di crediti dubbi per il sistema bancario italiano: i dati contenuti nel rapporto dell'Ufficio Studi di Mediobanca su 'Le principali societa' italiane' parlano chiaro: nell'arco del settennato compreso tra il 2005 e il 2012 i crediti dubbi (vale a dire l'insieme di sofferenze e incagli sia ristrutturati che scaduti) in portafoglio delle banche italiane sono aumentati della percentuale record del 188.9%.

Calcolatrice alla mano, la crescita media annua dal 2005 allo scorso anno e' stata pari al 16,4%.

E' vero che nello stesso arco di tempo la massa di crediti concessi dal sistema bancario alla clientela e' aumentata del 29,4%, per un tasso di crescita medio anno del 3,7%. Ma e' altrettato vero che la percentuale dei crediti dubbi sul totale del crediti e' passata dal 3,9% registrato nel 2005 all'8,7% del 2012.

Risultato: i cosiddetti crediti 'in bonis' hanno segnato nello stesso periodo una crescita inferiore rispetto a quella dei crediti complessivi: il 3% all'anno contro il 3,7%. Questi dati sono relativi all'aggregato del sistema bancario italiano. Il rapporto Mediobanca si sofferma sulle differenze che caratterizzano le varie tipologie di banche sul fronte della concessione del credito. Gli istituti con prevalente raccolta a breve (ossia le banche commerciali diverse dalle popolari e dalle Bcc) hanno accresciuto dal 2005 i crediti verso la clientela del 2,1% medio annuo (quindi meno rispetto al 3,7% dell'aggregato), fornendo 179 dei 447 mld netti affluiti all'economia (40,0%), nonostante queste banche rappresentino il 67,7% dello stock di finanziamenti alla clientela in essere a fine 2012.

I crediti dubbi sono aumentati in media del 13,6% (anch'essi sotto il 16,4% medio dell'aggregato). L'incidenza di questi ultimi sui crediti complessivi e' in linea con il sistema, attestandosi nel 2012 all'8,5% dal 4% del 2005. Da segnalare la regressione dei crediti complessivi alla clientela nel 2012, -2,1% sul 2011 (piu' del -1,8% dell'aggregato), su livelli complessivi (1.333,7 mld.) che restano del 5,4% al di sotto del massimo di fine 2008 (1.409,1 mld.). Le banche popolari che partivano nel 2005 da un'incidenza dei crediti dubbi inferiore al sistema (3,6% contro 3,9%) si attestano nel 2012 ad un livello superiore (10,1% contro 8,7%).

Mostrano dal 2005 un piu' elevato tasso di crescita dei crediti alla clientela (+8,3% medio annuo, 74,9% il cumulato), con un saldo netto nel periodo pari a 179 mld, identico a quello delle banche commerciali (il 40% della variazione netta del sistema, pur rappresentando esse il 21,3% dello stock di erogato complessivo a fine 2012). Hanno 'pagato' questa politica di finanziamento con una superiore crescita dei crediti dubbi (+25,5% su base annua, +390,3% il cumulato). Quanto, infine, alle banche di credito cooperativo (Bcc), anch'esse scontano una maggiore prossimita' alla clientela, segnando un aumento dei crediti erogati pari al 7,1% medio annuo dal 2005 (+61,6% il cumulato). L'incidenza dei crediti dubbi, cresciuti in media del 19,6%, sul totale si e' fissata al 10,6% nel 2012 ed e' stato storicamente sempre superiore a quella del sistema. (ASCA - ANSA)


LE SOFFERENZE BANCARIE (CREDITI NON INCASSATI) SONO AUMENTATE DEL 251% DAL 2007 E SONO ORMAI PARI ALL'81% DEI CAPITALI




 
Articolo precedente  Articolo Successivo
POPOLARE DI MILANO E MONTE PASCHI DI SIENA FALLIRANNO (O ANDRANNO RICAPITALIZZATE, MA DA CHI?) PREVEDE GOLDMAN SACHS

POPOLARE DI MILANO E MONTE PASCHI DI SIENA FALLIRANNO (O ANDRANNO RICAPITALIZZATE, MA DA CHI?)
Continua

 
IL CODACONS SBUGIARDA L'ISTAT (CHE DIVULGA DATI FITTIZI SULL'AUMENTO DELLE VENDITE IN AGOSTO). IN VERITA', SONO CALATE.

IL CODACONS SBUGIARDA L'ISTAT (CHE DIVULGA DATI FITTIZI SULL'AUMENTO DELLE VENDITE IN AGOSTO). IN
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

PROPOSTA M5S: APPLICHIAMO L'ITALICUM ANCHE AL SENATO E POI SUBITO

5 dicembre - ''Ora ci troviamo con due leggi elettorali tra Camera e Senato molto
Continua

BRUNETTA: ''40% DI SI' NON SONO VOTI DI RENZI, CHI LO DICE MENTE''

5 dicembre - Brunetta: ''Dalle parti del Nazareno provano a consolarsi con
Continua

IN SICILIA UNA VALANGA DI NO HA SEPPELLITO RENZI: 80% IN ALCUNI

5 dicembre - ''In Sicilia una valanga di No ha seppellito Renzi, Crocetta e tutto il
Continua

TRENTINO: IL PRESIDENTE PD DELLA REGIONE PRENDA ESEMPIO DA RENZI E

5 dicembre - TRENTO - ''Il risultato del referendum in provincia di Trento, con la
Continua

SALTA L'AUMENTO DI CAPITALE DI MPS, SI VA VERSO IL BAIL IN SE VOTO

5 dicembre - SIENA - Slitta di qualche giorno, almeno tre o quattro, la decisione
Continua

IL PAPA COMUNISTA L'HA PRESA MALE, LA SONORA SCONFITTA DI RENZI.

5 dicembre - CITTA' DEL VATICANO - Il papa comunista l'ha presa male, la sonora
Continua

DIJSSELBLOEM GETTA LA SPUGNA: IMPOSSIBILE SPREMERE L'ITALIA CON

5 dicembre - ''Ho parlato con il ministro italiano Padoan oggi. A causa della
Continua

LA (EX) MINISTRA BOSCHI HA PIANTO? ANCHE TANTI RISPARMIATORI DI

5 dicembre - ''Ieri il ministro Boschi ha pianto? Tanti risparmiatori di Banca
Continua

LUCA ZAIA: MATTARELLA SCIOLGA LE CAMERE, ELEZIONI SUBITO.

5 dicembre - VENEZIA - ''Renzi si e' dimesso e Mattarella puo' solo sciogliere le
Continua

LA UE ''DONA'' LA FORTE SOMMA DI 30 MILIONI DI EURO PER TUTTI I

1 dicembre - BRUXELLES - Gli ''sciacalli'' della Ue non si smentiscono
Continua

+++ESPLOSIONE NELLA RAFFINERIA ENI DI SANNAZZARO DE BURGONDI +++

1 dicembre - PAVIA - Esplosione intorno alle 16 all'interno della raffineria Eni di
Continua

GOVERNO: ''MPS SOLIDA, SIAMO FIDUCIOSI'' BORSA SUBITO DOPO: MPS

1 dicembre - MILANO - BORSA - ''L'aumento di capitale di Mps sta andando avanti e
Continua

RENZI: ''BLOCCHEREMO L'APPROVAZIONE DEL BILANCIO UE!'' (BUFALA:

1 dicembre - BRUXELLES - Ricordate la sparata di Renzi che giorni fa aveva detto
Continua

BORSE EUROPA PEGGIORANO, MALE MILANO (OVVIAMENTE) CON CADUTA INDICI

1 dicembre - Le Borse europee peggiorano, nonostante il buon andamento degli
Continua

L'EURO CADE A 1,05 SUL DOLLARO E ABBATTE I ''PALETTI'' AL RIBASSO

30 novembre - FRANCOFORTE - L'euro è sceso oggi in chiusura a 1,0607 dollari, dai
Continua

SALVINI: FAREMO IL CONGRESSO DELLA LEGA ENTRO L'INVERNO...

30 novembre - ''Non ho la minima preoccupazione del congresso, lo faremo, escludo il
Continua

SCHAEUBLE DICHIARA: VOTEREI SI' AL REFERENDUM ITALIANO, AUGURO

30 novembre - BERLINO - Nel corso del suo intervento al Berlin Foreign Policy Forum,
Continua

USA IN PIENO BOOM ECONOMICO (ALLA FACCIA DEI GUFI CONTRO TRUMP)

29 novembre - Crescita superiore alle attese per l'economia statunitense nel terzo
Continua

MPS SPROFONDA OLTRE OGNI LIMITE: IERI HA PERSO IL 13% IN BORSA

26 novembre - Da lunedi' entra nel vivo il tentativo di salvataggio di Mps con l'avvio
Continua

SALA ANDREBBE AL SENATO SOLO UN GIORNO LA SETTIMANA: ''PRIMA

25 novembre - Il sindaco di Milano Giuseppe Sala ritiene ''positiva'' la presenza dei
Continua
Precedenti »