67.659.643
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

A FURIA DI CAVAR SANGUE, IL''DONATORE'' E' IN COMA (ITALIA ULTIMA IN EUROPA PER GETTITO FISCALE ITALIANI SENZA PIU' SOLDI)

martedì 15 ottobre 2013

ROMA - Nei primi otto mesi del 2013 l'andamento delle entrate tributarie in Italia risulta il peggiore tra i grandi Paesi Europei. A fronte di un aumento tendenziale degli incassi in Francia (+8,4%), Portogallo (+6,3%), Irlanda (+3,8%) Regno Unito (+3,7%), Germania (+2,6%), Spagna (+0,2%), in Italia si registra una, se pur lieve, flessione: -0,3%. E' quanto emerge dal Rapporto sulle entrate tributarie internazionali del ministero dell'Economia.

Nei primi otto mesi del 2013 l'andamento delle entrate tributarie ''conferma una marcata variabilita' tra i Paesi, gia' osservata nel corso del 2012'', si legge nel Rapporto del ministero dell'Economia. Si riduce a 8,7 punti la forbice dei tassi di variazione tra il Paese con la minore crescita delle entrate (Italia, -0,3%) e quello con la crescita piu' elevata (Francia, +8,4%). In particolare, ''il dato piu' significativo viene fatto registrare dalla Spagna che, per la prima volta da inizio 2013, mostra un tasso di variazione positivo rispetto allo stesso periodo del 2012 (+0,2%). Tale risultato - si spiega nel dossier - e' sostenuto principalmente dalla crescita del gettito Iva (+8,4%), che deve imputarsi alle modifiche intervenute in ambito normativo e, in particolare, all'aumento delle aliquote Iva''. Per quanto riguarda la tassa sui consumi, nel periodo gennaio-agosto 2013 si segnalano tassi di variazione positivi per Spagna (+8,4%), Regno Unito (+2,2%), Germania (+1,2%) e Francia (+1%); una sostanziale stabilita' per l'Irlanda (-0,4%). Infine tassi di variazione negativi per l'Iva in Portogallo (-2,1%) e Italia (-5,2%).

(ANSA).


A FURIA DI CAVAR SANGUE, IL''DONATORE'' E' IN COMA (ITALIA ULTIMA IN EUROPA PER GETTITO FISCALE ITALIANI SENZA PIU' SOLDI)




 
Articolo precedente  Articolo Successivo
TOSI TIRA QUATTRO SBERLONI ALLA KYENGE (POLITICAMENTE PARLANDO) E FINALMENTE NE FA UNA GIUSTA.

TOSI TIRA QUATTRO SBERLONI ALLA KYENGE (POLITICAMENTE PARLANDO) E FINALMENTE NE FA UNA GIUSTA.

 
LONDON SCHOOL OF ECONOMICS: NON RIMARRA' NULLA, DELL'ITALIA. NEI PROSSIMI 10 ANNI DI DISSOLVERA' (VERO, MA PRIMA)

LONDON SCHOOL OF ECONOMICS: NON RIMARRA' NULLA, DELL'ITALIA. NEI PROSSIMI 10 ANNI DI DISSOLVERA'
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

IN ARRIVO DALL'AUSTRALIA UN TERREMOTO NELLA CHIESA (A ROMA)

26 febbraio - A poche ore dal vertice contro la pedofilia in Vaticano, nella Chiesa
Continua

MANCAVA SOLO IL VELO ISLAMICO DA CORSA, NEL REPERTORIO DELLE

26 febbraio - PARIGI - 'No al velo islamico da footing': dure polemiche in Francia
Continua

PROCURA DI FIRENZE DA' PARERE NEGATIVO: GENITORI DI RENZI RESTINO

26 febbraio - FIRENZE - La procura di Firenze ha dato parere negativo sulla richiesta
Continua

RIXI: CENTRODESTRA E' UN MODELLO SUPERATO A LIVELLO DI GOVERNO

26 febbraio - GENOVA - ''I risultati danno ragione a Salvini: credo che oggi a livello
Continua

SALVINI: QUOTA 100, GIA' 70.000 ADESIONI, QUASI 8.000 IN LOMBARDIA,

26 febbraio - Il vicepresidente del Consiglio e ministro dell'Interno, Matteo Salvini,
Continua

GERMANIA: IL PRINCIPALE INDICATORE ECONOMICO ORA SEGNA CRISI.

22 febbraio - BERLINO - L'indice Ifo, uno dei principali barometri dell'economia
Continua

APPROVATO ALLA CAMERA IN PRIMA LETTURA IL REFERENDUM POPOLARE

21 febbraio - Con 272 voti favorevoli, 141 contrari (Pd e Fi) e 17 astenuti (Leu e
Continua

LA FRANCIA FORNISCE SEI MOTOVEDETTE ANTI BARCONI ALLA LIBIA (MOLTO

21 febbraio - PARIGI - La Francia ha ufficializzato la decisione di fornire alla
Continua

PREMIER CONTE: NESSUNA MANOVRA CORRETTIVA. MISURE PRUDENZIALI GIA'

21 febbraio - ROMA - ''Abbiamo presente il quadro macro-economico in Italia e nel
Continua

CONTINUANO SENZA SOSTA GLI SGOMBERI DI OCCUPAZIONI ABUSIVE A FIRENZE

21 febbraio - FIRENZE - Sesto sgombero in sei mesi a Firenze. Questa volta
Continua
Precedenti »