73.717.233
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

LA GRANDE NOVITA' DEL GOVERNO LETTA PER ''SALVARE L'ITALIA DAL DEFAULT'': TASSE E TAGLI (SULLA SANITA', BIG BASTARD)

martedì 15 ottobre 2013

ROMA - Le bozze di provvedimenti di finanza pubblica in circolazione presso gli organi di informazione, sulla base delle quali vengono pubblicati "resoconti preventivi", non corrispondono al disegno di legge di stabilità che verrà discusso dal Consiglio dei ministri. Lo chiarisce in una nota il Tesoro in merito alla bozza di testo di legge di stabilità circolata in serata. Una di queste, infatti, prevedeva risparmi per oltre 4 miliardi nei prossimi tre anni dal settore della sanità. 

Per la precisione 4,150 mld frutto di tagli al Fondo sanitario nazionale e di risparmi sulla spesa farmaceutica e su quella sanitaria erogata dalle strutture private accreditate col Servizio sanitario nazionale. Tagli che proprio il ministro della Salute Lorenzin aveva definito assolutamente non percorribili. Il ministro Franceschini ha subito chiarito: stiamo lavorando, le anticipazioni sul testo della legge sono infondate.

Stop a rivalutazione pensioni sopra i 3mila euro. La bozza circolata prevedeva che per il solo 2014 le pensioni complessivamente superiori a 6 volte il minimo, circa 3mila euro, non beneficieranno di alcuna rivalutazione. Rivalutazione piena, invece, come promesso dal governo, per i trattamenti pensionistici pari o inferiori a tre volte il minimo. 

Al 90% invece per quelle superiori a tre volte il trattamento minimo Inps; al 75% per i trattamenti pensionistici complessivamente superiori a quattro volte il trattamento minimo Inps; al 50 per cento per i trattamenti pensionistici complessivamente superiori a cinque volte il trattamento minimo Inps.

Tassazione rendite finanziarie sale al 22%. A partire dal prossimo anno, continua la bozza, l'aliquota applicata sulle rendite finanziarie passerà dall'attuale 20% al 22%. Nella bozza si prevede anche anche l'incremento dell'imposta di bollo sulle comunicazioni relative ai prodotti finanziari, che passano dall'1,5 per mille all'1,65 per mille a partire dal prossimo anno.

La nuova tassa sulla casa Trise. La bozza circolata prevedeva anche la nuova tassa sulle case e sui rifiuti; si chiamerà Trise e sarà divisa in due componenti: la Tari e la Tasi. Nella bozza si legge: "E' istituito in tutti i comuni del territorio nazionale un tributo sui servizi comunali, di seguito denominato Trise che si articola in due componenti: la prima, a copertura dei costi relativi al servizio di gestione dei rifiuti urbani e dei rifiuti assimilati avviati allo smaltimento svolto in regime di privativa pubblica ai sensi della vigente normativa ambientale, di seguito denominata Tari; la seconda, a fronte della copertura dei costi relativi ai servizi indivisibili dei comuni, di seguito denominata Tasi".

Legge di stabilità abolisce Imu. La legge di stabilità, si legge sempre sulla bozza, abolisce l'Imu sulla prima casa e la rende permanente per tutti gli altri immobili, con una serie di modifiche apportate all'articolo 13 del decreto-legge numero 201 del 2011 che istituiva l'imposta in via sperimentale dal 2012. Nella bozza si legge: "Al primo periodo sono soppresse le parole: "ivi comprese l'abitazione principale e le pertinenze della stessa"; 2) dopo il secondo periodo è inserito il seguente: "L'imposta municipale propria non si applica al possesso dell'abitazione principale e delle pertinenze della stessa, ad eccezione di quelle classificate nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9, per le quali continuano ad applicarsi l'aliquota di cui al comma 7 e la detrazione di cui al comma 10".

6mila lavoratori con le vecchie regole. Altri 6 mila lavoratori saranno ammessi al pensionamento con le vecchie regole. La bozza della legge di stabilità prevede infatti l'ampliamento del numero degli esodati "salvaguardati" nel testo, rispetto al numero inizialmente previsto dal provvedimento del governo dell'aprile scorso che ammetteva 10.130 unita'. Al beneficio dovrebbero concorrere quei lavoratori autorizzati alla prosecuzione volontaria della contribuzione.

Per i Comuni deroga al patto di stabilità. Altra novità contenuta nella bozza è la deroga al patto di stabilità interno per un importo complessivo di 1 miliardo di euro per il 2014 per Province e Comuni. Lo ha confermato da da Lussemburgo anche il ministro dell'Economia Saccomanni: i municipi potranno investire contro il "dissesto idrogeologico" e per "l'edilizia scolastica". Più in generale Saccomanni dice che l'obiettivo è "rilanciare la crescita, ridurre gli oneri fiscali su lavoro e imprese, rilanciare gli investimenti e ridurre la spesa corrente".

600 mln per ammortizzatori in deroga. La bozza della legge prevederebbe anche un importo di 600 milioni di euro per rifinanziare gli ammortizzatori sociali in deroga per il 2014. (Ansa-WSI)


LA GRANDE NOVITA' DEL GOVERNO LETTA PER ''SALVARE L'ITALIA DAL DEFAULT'': TASSE E TAGLI (SULLA SANITA', BIG BASTARD)




 
Articolo precedente  Articolo Successivo
IL DEBITO PUBBLICO CRESCE COME UN PANETTONE IMPAZZITO: 9 MILIARDI DI EURO-MESE (DATI BANKITALIA) 300 MILIONI AL GIORNO!

IL DEBITO PUBBLICO CRESCE COME UN PANETTONE IMPAZZITO: 9 MILIARDI DI EURO-MESE (DATI BANKITALIA)
Continua

 
A BOSSI PIACE GRILLO: CON LE SUE DICHIARAZIONI HA DATO RAGIONE ALLE STORICHE BATTAGLIE DELLA LEGA SUL TEMA IMMIGRAZIONE.

A BOSSI PIACE GRILLO: CON LE SUE DICHIARAZIONI HA DATO RAGIONE ALLE STORICHE BATTAGLIE DELLA LEGA
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

MELONI: GRAZIE A PLASTIC E SUGAR TAX MESSE DA PD&M5S COCA COLA VA

16 gennaio - ''Grazie alla plastic tax e alla sugar tax lo storico impianto Coca Cola
Continua

MARINE LE PEN ANNUNCIA LA CANDIDATURA ALLE PRESIDENZIALI DEL 2022

16 gennaio - PARIGI - Marine Le Pen, presidente del Rassemblement National (erede
Continua

L'M5S PERDE UN ALTRO SENATORE: DI MARZIO SE NE VA (MAGGIORANZA NON

16 gennaio - ''Di fronte ad un'epurazione di fatto della quale non posso non prendere
Continua

CORTE ERUROPEA DIRITTI UMANI: RENZO MAGOSSO CONDANNATO INGIUSTAMENTE

16 gennaio - STRASBURGO - Renzo Magosso e Umberto Brindani non dovevano essere
Continua

PRECIPITA LA PRODUZIONE INDUSTRIALE NELL'AREA DELL'EURO E MALE

15 gennaio - A novembre 2019 la produzione industriale nella zona euro è salita
Continua

LUCIA BORGONZONI: ''IL PD DOVREBBE CHIEDERE SCUSA PER BIBBIANO''

15 gennaio - ''Chi aveva il dovere di controllare e non lo ha fatto dovrebbe chiedere
Continua

FRANCIA: 60% CITTADINI CONDIVIDE LO SCIOPERO A OLTRANZA SULLE

14 gennaio - PARIGI - Sei francesi su dieci appoggiano senza esitazioni le
Continua

MOODY'S AVVERTE L'EUROZONA: 2020 SARA'' PESSIMO.

14 gennaio - L'agenzia di rating Moody's indica una ''prospettiva negativa'' per il
Continua

SALVINI: ANDIAMO AL VOTO COL IL MATTARELUM LEGGE DEL PRESIDENTE

14 gennaio - Tornare al proporzionale? ''No, significherebbe tornare agli anni ’80.
Continua

AMBIENTALISTI DA SALOTTO CON CASA IN CENTRO...

14 gennaio - ''Qua ci sono gli ambientalisti da salotto radical chic, quelli che
Continua

CONFCOMMERCIO: VENDITE E CONSUMI NEL 2019 IN FORTE CALO (2020

13 gennaio - L'ultimo dato sulle vendite conferma la previsione di una fase finale
Continua

CONTE & PD & M5S VOGLIONO ALZARE ANCORA L'ETA' PENSIONABILE

13 gennaio - ''Il governo, il presidente del consiglio, il Pd, annunciano che faranno
Continua

ECCEZIONALE OPERAZIONE ANTIDROGA DELLE FIAMME GIALLE: 333 KG DI

13 gennaio - GENOVA - Eccezionale operazione anti droga delle Fiamme Gialle. La
Continua

GOVERNO BRITANNICO: MOLTO PREOCCUPANTI NOTIZIE MISSILE CONTRO

9 gennaio - Il governo britannico sta esaminando le notizie ''molto preoccupanti''
Continua

PRESIDENTE ORBAN: PRONTI A LASCIARE IL PPE (ADDIO MAGGIORANZA PER

9 gennaio - BUDAPEST - ''Il Ppe, nella sua forma attuale, non interessa al mio
Continua

LA BCE: UNICA MONETA A CORSO LEGALE E' IL DENARO CONTANTE (DITELO A

9 gennaio - ''La Bce ricorda agli incompetenti del governo Pd-M5S che l'unica moneta
Continua

MATTEO SALVINI: CONTE NON SI AZZARDI A FAR RIPARTIRE LA MISSIONE

8 gennaio - ''L'Ue non tocca palla ne' in Libia ne' in Medio Oriente, ma ora
Continua

CROLLANO GLI ORDINI INDUSTRIALI IN GERMANIA: -6,5% NEL 2019 (MAI

8 gennaio - BERLINO - A novembre gli ordinativi all'industria manifatturiera sono
Continua

LA FAMIGLIA RIVA AVEVA FATTO ENORMI INVESTIMENTI NELL'EX ILVA 1 MLD

7 gennaio - MILANO - Nella gestione dell'Ilva di Taranto da parte della famiglia
Continua

CROLLA L'INFLAZIONE NEL 2019 IN ITALIA (DA 1,2% A 0,6%) STAGNAZIONE

7 gennaio - Il tasso d'inflazione per il 2019 si attesta allo 0,6%, un valore
Continua
Precedenti »