43.261.120
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi
++++++ La Commissione Ue ha inviato all'Italia la lettera con la richiesta di aggiustamento dei conti ++++++

ENRICO LETTA E IL SUO GOVERNO TOLGONO I SOLDI PER LA LOTTA ALLA MAFIA E LI DANNO PER L'ACCOGLIENZA DEI CLANDESTINI

lunedì 14 ottobre 2013

Ma com'è buono il governino democristo di Lettanipote. Nel comunicato stampa emesso da Palazzo Chigi giovedì scorso si legge che "il Consiglio dei ministri ha preso l'impegno di onorare le vittime del naufragio di migranti al largo delle coste dell'isola di Lampedusa con funerali solenni".

E allora "sono state adottate misure per far fronte ai problemi indotti dal fenomeno dell'immigrazione" - anche i funerali sono un "problema indotto" - e si è costituito un apposito Fondo presso il Viminale con una dotazione di 190 milioni. Ai quali si aggiungono 20 milioni per l'accoglienza dei minori stranieri.

Bene, bravi, bis. In attesa di trovare il coraggio per abolire la Bossi-Fini e chiudere i Cie-Cpt voluti dalla Turco-Napolitano, costituire un altro bel gruzzoletto da gestire al Viminale è sempre una bella notizia.

Ma da dove arriveranno i soldi? Come ci segnala un nostro attento lettore, per scoprirlo basta cliccare su http://www.interno.gov.it/mininterno/export/sites/default/it/sezioni/sala_stampa/notizie/minori/2013_10_10_consmin.html ed ecco la risposta: 90 milioni dal Fondo rimpatri, 70 dalle entrate dell'Inps derivanti dalla regolarizzazione degli immigrati e 50 dalla riduzione del "Fondo di rotazione per la solidarietà alle vittime dei reati di tipo mafioso, delle richieste estorsive e dell'usura".

Avete letto bene. Questo Governo del Grande Inciucio sposta denari dalla lotta alla mafia al contenimento degli extracomunitari. E meno male che agli Interni abbiamo quell'Alfano che "la mafia fa schifo". (Dagospia)


ENRICO LETTA E IL SUO GOVERNO TOLGONO I SOLDI PER LA LOTTA ALLA MAFIA E LI DANNO PER L'ACCOGLIENZA DEI CLANDESTINI




 
Articolo precedente  Articolo Successivo
DOPO SANTORO (CHE OSANNA LA SCUOLA PUBBLICA E MANDA I FIGLI ALLA PRIVATA) FABIO FAZIO, SINISTRO DA 5,4 MILIONI DALLA RAI

DOPO SANTORO (CHE OSANNA LA SCUOLA PUBBLICA E MANDA I FIGLI ALLA PRIVATA) FABIO FAZIO, SINISTRO DA
Continua

 
IL PD VISTO DA VICINO: PARASSITISMO, MERCANTILISMO, LOBBISMO, CLIENTELISMO (E' L'OPINIONE DI UN BANCHIERE CHE STIMIAMO)

IL PD VISTO DA VICINO: PARASSITISMO, MERCANTILISMO, LOBBISMO, CLIENTELISMO (E' L'OPINIONE DI UN
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

ORDA DI 2.397 AFRICANI ARRIVATA DAL 1° GENNAIO AD OGGI (CATASTROFE)

17 gennaio - Sono gia' 2.397 gli africani sbarcati sulle coste italiane in questo
Continua

THERESA MAY: ''MEGLIO NESSUN ACCORDO CON LA UE CHE UN CATTIVO

17 gennaio - LONDRA - La Gran Bretagna lascerebbe l'Ue senza un accordo commerciale
Continua

PRIMO MINISTRO BRITANNICO: ''MODELLO UE INCOMPATIBILE CON LA NOSTRA

17 gennaio - LONDRA - Il modello dell'Ue e delle istituzioni sovranazionali ''non era
Continua

THERESA MAY: ''VIA DAL MERCATO UNICO E DA CORTE DI GIUSTIZIA E

17 gennaio - LONDRA - L'atteso di scorso di Theresa May sulla Brexit è arrivato ed
Continua

TAJANI PUO' FARCELA, DOPO LA CAPRIOLA DEI LIBERALI CHE HANNO

17 gennaio - BRUXELLES - ''Da Grillo a Berlusconi in meno di una settimana'': i
Continua

RUSSIA PRONTA A COOPERARE CON USA, UE E NATO CON RISPETTO RECIPROCO

17 gennaio - MOSCA - La Russia e' pronta a cooperazione con gli Stati Uniti, l'Unione
Continua

SCANDALO MOTORI DIESEL SI ALLARGA ANCHE ALLA RENAULT

16 gennaio - PARIGI - Lo scandalo dei motori diesel ''truccati'' si allarga. Oltre a,
Continua

ISTAT: E' UFFICIALE, 2016 L'ANNO DELLA DEFLAZIONE IN ITALIA (DAL

16 gennaio - Italia in deflazione nel 2016. In media d'anno, i prezzi al consumo
Continua

BORIS JOHNSON: ''BREXIT, TRUMP PER UN ACCORDO RAPIDO CON IL REGNO

16 gennaio - BRUXELLES - ''Una gran bella notizia'': così il ministro degli Esteri
Continua

SETTE CLANDESTINI INDIVIDUATI AD ASTI SU UN TRENO PROVENIENTE DALLA

16 gennaio - ASTI - Sette uomini, cinque algerini e due marocchini, sono stati
Continua
Precedenti »