63.393.300
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

SONDAGGIO CHOC / L'86% DELLE DONNE ITALIANE NON SI SENTE PROTETTA DALLE ISTITUZIONI

lunedì 22 aprile 2013

Non si arresta in Italia la violenza sulle donne e con essa i casi di 'femminicidio': uno ogni due giorni nel 2012, spesso avvenuto tra le mura domestiche, per mano del marito o del convivente, anche in presenza di figli.

Da un sondaggio condotto sulle sue utenti dal portale 'PianetaDonna', questo crescendo di violenza e' dovuto, per il 27,9% delle intervistate, alla scarsa accettazione del ruolo della donna e, per il 25,5%, all'incertezza della pena.

Ancor piu' grave e' che solo il 7% delle donne trova il coraggio di denunciare le violenze, spesso per mancanza di fiducia nelle istituzioni (27,3%) o per vergogna (20%), ma soprattutto perche' ha troppa paura (32,7%).

L' 86% ammette di non sentirsi protetta e tutelata dalle istituzioni, sebbene il 47,9% di loro riconosca che in caso di difficolta' si rivolgerebbe alle forze dell'ordine. Il 26,7% invece cercherebbe piuttosto sostegno e conforto tra familiari e parenti.

Ma violenza non significa solo aggressione fisica, spesso le donne subiscono minacce e soprusi di tipo psicologico e di questo ne e' consapevole la quasi totalita' delle intervistate (95,2%).

Un dato rilevante che emerge dal sondaggio e' che l'universo femminile e' in realta' molto informato: il 95,7% di loro dichiara di conoscere la recente legge approvata in Italia contro il reato di stalking e sa che esistono diversi istituzioni e numeri ''utili'' in loro difesa (88,5%).

In generale le donne utilizzano media (62,9%) e web (26,6%) per informarsi e restare aggiornate; mentre solo il 3,2% lo fa rivolgendosi alle istituzioni. 

Adnkronos


SONDAGGIO CHOC / L'86% DELLE DONNE ITALIANE NON SI SENTE PROTETTA DALLE ISTITUZIONI




 
Articolo precedente  Articolo Successivo
PROTESTA ESTREMA: IL CARROCCIO PRONTO ALL'OCCUPAZIONE DEL ''PALAZZO ROSSO''

PROTESTA ESTREMA: IL CARROCCIO PRONTO ALL'OCCUPAZIONE DEL ''PALAZZO ROSSO''

 
A CASA DI SCAJOLA TROVATI DOCUMENTI DEL VIMINALE. UNO, ACCUSA MARONI DI NON AVERE SEGNALATO IL PERICOLO PER BIAGI

A CASA DI SCAJOLA TROVATI DOCUMENTI DEL VIMINALE. UNO, ACCUSA MARONI DI NON AVERE SEGNALATO IL
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

ATTILIO FONTANA: SIAMO IN GRADO DI FARE LE OLIMPIADI 2026 BENE E

22 settembre - ''Noi abbiamo dato la disponibilita' e non abbiamo nessun problema.
Continua

L'OCSE NON DEVE INTROMETTERSI NELLE SCELTE DI UN PAESE SOVRANO QUAL

20 settembre - ''L'Ocse non deve intromettersi nelle scelte di un Paese sovrano che il
Continua
IN URSS SE NON ERI COMUNISTA ERI ''PAZZO''. GIUDICI FRANCESI FANNO LA STESSA COSA

IN URSS SE NON ERI COMUNISTA ERI ''PAZZO''. GIUDICI FRANCESI FANNO

20 settembre - PARIGI - Marine Le Pen insorge contro la decisione di una giudice, che
Continua

SALVINI: EUROPA NON DEV'ESSERE PROFITTO SPECULAZIONE PRIVILEGI DI

20 settembre - Il presidente francese Emmanuel Macron ''dal gennaio dell'anno scorso ha
Continua

ENNESIMA PRESA PER I FONDELLI DA PARTE DELLA UE SUI ''MIGRANTI''

20 settembre - SALISBURGO - ''L'importante è che ci sia un'ampia partecipazione al
Continua

UNGHERIA: L'ONU DIFFONDE BUGIE SULL'UNGHERIA NON SAREMO MAI UN

19 settembre - GINEVRA - Il ministro degli Esteri ungherese Peter Szijjarto ha accusato
Continua

WALL STREET JOURNAL: ''FACEBOOK DA ANNI ACCEDE A INFORMAZIONI

19 settembre - NEW YORK - Si preannuncia uno scandalo enorme, che potrebbe portare il
Continua

COORDINATORE DELLA LEGA NORD SARDEGNA: ATTENTATO PER UCCIDERMI

19 settembre - SASSARI - ''Volevano uccidermi. In giornata presentero' un esposto alla
Continua

MINISTRO DELLA SALUTE GIULIA GRILLO: ''LAVORIAMO PER ABOLIRE IL

19 settembre - ''Stiamo lavorando all'abolizione del superticket (la tassa di 10 euro
Continua

ESPLOSIONE NELLA NOTTE IN UNO STABILE DOVE RISIEDONO 24

19 settembre - VERONA - E' un passante l'unico ferito in modo non grave dell'esplosione
Continua
Precedenti »