48.499.890
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

L'INVASIONE DI CLANDESTINI CONTINUA, ANZI AUMENTA: 500 IN 12 ORE. NESSUNO FERMA LE MAFIE ARABE DELLA TRATTA DI UOMINI

venerdì 11 ottobre 2013

Siracusa - Non si arrestano gli sbarchi di migranti sulle coste siciliane nonostante la tragedia di una settimana fa a Lampedusa.

Oltre cinquecento profughi sono stati soccorsi nel Canale di Sicilia da alcune navi mercantili in cinque diverse operazioni coordinate dalla Centrale operativa della Guardia Costiera.

Il primo intervento ha riguardato due gommoni con 109 e 101 migranti che ieri avevano lanciato l'Sos con un telefono satellitare mentre si trovavano ancora in acque libiche. Sono stati raccolti dalla nave maltese Gaz Victory che adesso sta facendo rotta verso il porto di Trapani.

Altri 118 profughi sono stati tratti in salvo dalla nave Atlantic Acanthus, delle isole Bahamas, diretta verso Porto Empedocle.

Due imbarcazioni con 65 e 110 immigrati sono state infine soccorse prima dalla nave Lybra della Marina Militare e successivamente dal rimorchiatore Asso 30 che li ha presi a bordo e sta dirigendosi verso il porto di Siracusa. (ANSA)


L'INVASIONE DI CLANDESTINI CONTINUA, ANZI AUMENTA: 500 IN 12 ORE. NESSUNO FERMA LE MAFIE ARABE DELLA TRATTA DI UOMINI




 
Articolo precedente  Articolo Successivo
LETTERA APERTA ALLA SIGNORA BOLDRINI (DA DONNA A DONNA)

LETTERA APERTA ALLA SIGNORA BOLDRINI (DA DONNA A DONNA)

 
ALTRA STRAGE NEL CANALE DI SICILIA: FORSE ALTRE CENTINAIA DI MORTI. AVVISTATI CADAVERI IN ACQUA. UN ALTRO MACELLO.

ALTRA STRAGE NEL CANALE DI SICILIA: FORSE ALTRE CENTINAIA DI MORTI. AVVISTATI CADAVERI IN ACQUA. UN
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!