44.111.994
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

LE GIOIE DELL'EURO / IN GRECIA UN TERZO DEI MALATI NON COMPRA MEDICINE PERCHE' NON HA SOLDI (SANITA' PUBBLICA MORTA)

venerdì 4 ottobre 2013

ATENE - In Grecia, colpita da una profonda crisi economica e arrivata al sesto anno di recessione, pur di stringere la cinghia si risparmia anche sulla salute. E' quanto risulta da un recente sondaggio d'opinione condotto dalla societa' Kapa Research per conto della Scuola Nazionale di Salute Pubblica e cui risultati sono stati diffusi ieri.

Secondo la ricerca, come riferisce Kathimerini, negli ultimi tempi un cittadino greco su tre ha ridotto il consumo di farmaci e sei su 10 ammettono che la crisi ha avuto un impatto negativo sulla loro salute. Inoltre, su un campione di 1.227 persone, il 28,4% ha affermato di distanziare nel tempo l’assunzione di medicine per i loro disturbi nella speranza che l'effetto terapeutico duri piu' a lungo.

Il sondaggio ha riguardato anche paure ed insicurezze legate alla crisi. Nove intervistati su 10 hanno lamentato la "mancanza di giustizia" nel Paese, mentre per otto su 10 le preoccupazioni maggiori derivano da disoccupazione, poverta' e malattia.

Le ripercussioni della crisi economica hanno provocato anche un aumento dei disturbi mentali: secondo gli esperti, infatti, il tempo di attesa per farsi visitare da uno psicoterapeuta in alcune regioni della Grecia e' passato da 15 giorni a due mesi e mezzo. La crisi ha anche innescato un'impennata nel numero dei suicidi che nel triennio 2009-2011 sono raddoppiati rispetto al 2008. (ANSA).


LE GIOIE DELL'EURO / IN GRECIA UN TERZO DEI MALATI NON COMPRA MEDICINE PERCHE' NON HA SOLDI (SANITA' PUBBLICA MORTA)




 
Articolo precedente  Articolo Successivo
IN IRLANDA DOMANI SI VOTA IL REFERENDUM PER L'ABOLIZIONE DEL SENATO! (CARO E INUTILE) IN ITALIA? S'E' VOTATO PER LETTA.

IN IRLANDA DOMANI SI VOTA IL REFERENDUM PER L'ABOLIZIONE DEL SENATO! (CARO E INUTILE) IN ITALIA?
Continua

 
IL FINANCIAL TIMES HA LA VISTA LUNGA: ''IL PD PROTEGGE I PROPRI INTERESSI ESATTAMENTE COME FACEVA BERLUSCONI'' (ESATTO!)

IL FINANCIAL TIMES HA LA VISTA LUNGA: ''IL PD PROTEGGE I PROPRI INTERESSI ESATTAMENTE COME FACEVA
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

ALTRO CASO DI MENINGITE A BOLZANO, MAI COSI' TANTI CASI IN PASSATO

17 febbraio - BOLZANO - In Alto Adige si e' verificato un altro caso di infezione da
Continua

SALVINI: ''BERLUSCONI SI CHIARISCA LE IDEE SU EURO, IMMIGRAZIONE,

17 febbraio - FIRENZE - ''E' Berlusconi che deve chiarirsi le idee sull'euro,
Continua

DOPPIA LEGNATA ELETTORALE IN ARRIVO PER I LABURISTI IL PROSSIMO 23

17 febbraio - LONDRA - Doppia legnata elettorale in arrivo per i Laburisti. I collegi
Continua
IL PRESIDENTE PD DELLA REGIONE ABRUZZO INDAGATO PER CORRUZIONE CON 15 ALTRI

IL PRESIDENTE PD DELLA REGIONE ABRUZZO INDAGATO PER CORRUZIONE CON

16 febbraio - L'AQUILA - Nell'ambito di un'inchiesta della procura della Repubblica
Continua

PISAPIA (E MOLTI ALTRI DEL PD) STANNO PREPARANDO IL NUOVO PARTITO.

16 febbraio - ''Campo Progressista prosegue in piena autonomia il lavoro di
Continua

UE VUOLE CHE LA GRAN BRETAGNA PAGHI LA BREXIT? LONDRA CHIEDE

16 febbraio - LONDRA - Nella Ue più volte a Bruxelles si è voluto sottolineare che
Continua

MORTE DI DAVID ROSSI (MPS) ''IMPROBABILE SIA OMICIDIO'' ALLORA E'

16 febbraio - SIENA - Dato che l'omicidio non è escluso, è solo altamente
Continua
LEGA IN PIAZZA CON I TAXISTI CONTRO LA SANATORIA DEL GOVERNO A FAVORE DI UBER

LEGA IN PIAZZA CON I TAXISTI CONTRO LA SANATORIA DEL GOVERNO A

16 febbraio - ROMA - Nuova protesta dei tassisti nei pressi del Senato per il rinvio
Continua

RALLENTA L'OCCUPAZIONE IN GERMANIA E TORNA AI VALORI DEL 2013

16 febbraio - BERLINO - L'occupazione della Germania è cresciuta al ritmo più debole
Continua

OGGI SI VOTA A STRASBURGO PER IL CETA (LIBERO SCAMBIO COL CANADA)

15 febbraio - STRASBURGO - ''No all'ennesimo favore alle multinazionali, no alla
Continua
Precedenti »