67.657.137
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

IL GOVERNO NON DICE LA VERITA' SULL'AUMENTO DELL'IVA: INVECE DI INCASSARE DI PIU', LO STATO AVRA' ULTERIORI PERDITE.

giovedì 3 ottobre 2013

La tabella esposta rappresenta il gettito IVA, per ciascun mese, dal 2011 fino a luglio del 2013. E' facile osservare che, da ottobre 2011, come conseguenza dell'aumento dell'aliquota ordinaria IVA - passata dal 20 al 21%- e della recessione che ha colpito il paese in questo periodo,  si assiste ad una diminuzione del gettito tributario rispetto all'anno precedente (2011), quando l'aliquota ordinaria era al 20% (fino a settembre).

Questo perché:

1) aumenta l'imposta,

2) i consumi si contraggono

3) cala la domanda interna

4) contrariamente alle previsione, diminuisce il gettito di imposta.

Questo è tanto più vero se si considera che, in un momento di recessione come quello attuale che determina una forte contrazione dei redditi, inasprire un'imposta che colpisce il consumo di beni, in mancanza di misure compensative tale da incrementare  il reddito disponibile (es: diminuzione Irpef), non può che produrre un effetto dissuasivo nei confronti del consumatore, che sarà ben disposto a rinunciare all'acquisto di quei beni che scontano un'imposta maggiore. Soprattutto di quei beni di valore non trascurabile (ad esempio beni durevoli: elettrodomestici, auto ecc) in cui l'impatto dell'imposta costituisce un fattore di predominante per il consumatore finale.  Tutto ciò, i questi anni, risulta ampiamente confermato proprio dal crollo vertiginoso dei consumi riferiti ai beni durevoli.

Paolo Cardenà - Vincitori e Vinti. 


IL GOVERNO NON DICE LA VERITA' SULL'AUMENTO DELL'IVA: INVECE DI INCASSARE DI PIU', LO STATO AVRA' ULTERIORI PERDITE.




 
Articolo precedente  Articolo Successivo

DISASTROSO RICAMBIO: FUGGONO DALL'ITALIA GIOVANI PREPARATI, ARRIVANO ONDATE DI DISPERATI. (PAESE
Continua

 
GLI ISCRITTI ALL'ASSOCIAZIONE ''PADANIA LIBERA'' ESPULSI DALLA LEGA (AMMESSO FOSSERO ISCRITTI) COSI' HA DECISO IL KGB...

GLI ISCRITTI ALL'ASSOCIAZIONE ''PADANIA LIBERA'' ESPULSI DALLA LEGA (AMMESSO FOSSERO ISCRITTI)
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

IN ARRIVO DALL'AUSTRALIA UN TERREMOTO NELLA CHIESA (A ROMA)

26 febbraio - A poche ore dal vertice contro la pedofilia in Vaticano, nella Chiesa
Continua

MANCAVA SOLO IL VELO ISLAMICO DA CORSA, NEL REPERTORIO DELLE

26 febbraio - PARIGI - 'No al velo islamico da footing': dure polemiche in Francia
Continua

PROCURA DI FIRENZE DA' PARERE NEGATIVO: GENITORI DI RENZI RESTINO

26 febbraio - FIRENZE - La procura di Firenze ha dato parere negativo sulla richiesta
Continua

RIXI: CENTRODESTRA E' UN MODELLO SUPERATO A LIVELLO DI GOVERNO

26 febbraio - GENOVA - ''I risultati danno ragione a Salvini: credo che oggi a livello
Continua

SALVINI: QUOTA 100, GIA' 70.000 ADESIONI, QUASI 8.000 IN LOMBARDIA,

26 febbraio - Il vicepresidente del Consiglio e ministro dell'Interno, Matteo Salvini,
Continua

GERMANIA: IL PRINCIPALE INDICATORE ECONOMICO ORA SEGNA CRISI.

22 febbraio - BERLINO - L'indice Ifo, uno dei principali barometri dell'economia
Continua

APPROVATO ALLA CAMERA IN PRIMA LETTURA IL REFERENDUM POPOLARE

21 febbraio - Con 272 voti favorevoli, 141 contrari (Pd e Fi) e 17 astenuti (Leu e
Continua

LA FRANCIA FORNISCE SEI MOTOVEDETTE ANTI BARCONI ALLA LIBIA (MOLTO

21 febbraio - PARIGI - La Francia ha ufficializzato la decisione di fornire alla
Continua

PREMIER CONTE: NESSUNA MANOVRA CORRETTIVA. MISURE PRUDENZIALI GIA'

21 febbraio - ROMA - ''Abbiamo presente il quadro macro-economico in Italia e nel
Continua

CONTINUANO SENZA SOSTA GLI SGOMBERI DI OCCUPAZIONI ABUSIVE A FIRENZE

21 febbraio - FIRENZE - Sesto sgombero in sei mesi a Firenze. Questa volta
Continua
Precedenti »