63.415.828
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

SOROS: LA UE DOVEVA ESSERE L'UNIONE PARITARIA DI STATI, INVECE E' DIVENTATO UN RAPPORTO TRA DEBITORI E CREDITORI

mercoledì 2 ottobre 2013

NEW YORK  - "La crisi dell'area euro è finita, ma il sistema che ne è uscito è ben lungi dall'essere soddisfacente". È il pensiero di George Soros, finanziario miliardario e leggendario speculatore nel mercato valutario, 

In un intervento al Global Economic Symposium a Kiel, in Germania, intitolato "il futuro dell'Europa", Soros ha detto di aver capito che la crisi era finita durante le elezioni tedesche, in cui le norme che governano l'euro non sono state nemmeno discusse.

"Gli economisti 'mainstream' lo definirebbero un equilibrio inferiore; io lo chiamo una situazione ben lontana dall'equilibrio. Quel sistema che è sorto dalla ceneri della crisi rischia di peggiorare l'incubo dell'Europa. 

"La crisi ha già trasformato l'Unione Europea in qualcosa di radicalmente diverso da come era intesa originariamente. L'UE doveva essere un'associazione volontaria di stati uguali e sovrani che avrebbero abbandonato parte della loro sovranità per il bene comune. È diventato invece una rapporto tra creditori e debitori e dunque per natura obbligatorio e iniquo".

"Solo i creditori sono in una posizione per evitare un diastro, ma non sembrano mostrare alcuna inclinazione a farlo". L'Europa si sta rendendo protagonista di una "ripresa modesta trascinata dala Germania", ma i paesi piu' indebitati fanno piu' fatica.  La divergenza e' dovuta al fardello debitorio e a costi piu elevati per prendere denaro in prestito dei Paesi del Sud d'Europa. E "questa divergenza è destinata ad ampliarsi con il tempo". (WSI)


SOROS: LA UE DOVEVA ESSERE L'UNIONE PARITARIA DI STATI, INVECE E' DIVENTATO UN RAPPORTO TRA DEBITORI E CREDITORI




 
Articolo precedente  Articolo Successivo
PER DIFENDERE L'INGHILTERRA, CAMERON ANNUNCIA: VIA DALLA CONVENZIONE EUROPEA  DIRITTI UMANI. DECIDIAMO NOI LE ESPULSIONI

PER DIFENDERE L'INGHILTERRA, CAMERON ANNUNCIA: VIA DALLA CONVENZIONE EUROPEA DIRITTI UMANI.
Continua

 
IL CONSIGLIO D'EUROPA CONDANNA L'ITALIA SULL'IMMIGRAZIONE: ''SISTEMI DI DISSUASIONE E INTERCETTAZIONE INADEGUATI''

IL CONSIGLIO D'EUROPA CONDANNA L'ITALIA SULL'IMMIGRAZIONE: ''SISTEMI DI DISSUASIONE E
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

SALVINI: MANOVRA CORAGGIOSA ED ESPANSIVA. LO CHIEDONO GLI

23 settembre - ''In queste ultime settimane ho avuto modo di fare alcune chiacchierate
Continua

ATTILIO FONTANA: SIAMO IN GRADO DI FARE LE OLIMPIADI 2026 BENE E

22 settembre - ''Noi abbiamo dato la disponibilita' e non abbiamo nessun problema.
Continua

L'OCSE NON DEVE INTROMETTERSI NELLE SCELTE DI UN PAESE SOVRANO QUAL

20 settembre - ''L'Ocse non deve intromettersi nelle scelte di un Paese sovrano che il
Continua
IN URSS SE NON ERI COMUNISTA ERI ''PAZZO''. GIUDICI FRANCESI FANNO LA STESSA COSA

IN URSS SE NON ERI COMUNISTA ERI ''PAZZO''. GIUDICI FRANCESI FANNO

20 settembre - PARIGI - Marine Le Pen insorge contro la decisione di una giudice, che
Continua

SALVINI: EUROPA NON DEV'ESSERE PROFITTO SPECULAZIONE PRIVILEGI DI

20 settembre - Il presidente francese Emmanuel Macron ''dal gennaio dell'anno scorso ha
Continua

ENNESIMA PRESA PER I FONDELLI DA PARTE DELLA UE SUI ''MIGRANTI''

20 settembre - SALISBURGO - ''L'importante è che ci sia un'ampia partecipazione al
Continua

UNGHERIA: L'ONU DIFFONDE BUGIE SULL'UNGHERIA NON SAREMO MAI UN

19 settembre - GINEVRA - Il ministro degli Esteri ungherese Peter Szijjarto ha accusato
Continua

WALL STREET JOURNAL: ''FACEBOOK DA ANNI ACCEDE A INFORMAZIONI

19 settembre - NEW YORK - Si preannuncia uno scandalo enorme, che potrebbe portare il
Continua

COORDINATORE DELLA LEGA NORD SARDEGNA: ATTENTATO PER UCCIDERMI

19 settembre - SASSARI - ''Volevano uccidermi. In giornata presentero' un esposto alla
Continua

MINISTRO DELLA SALUTE GIULIA GRILLO: ''LAVORIAMO PER ABOLIRE IL

19 settembre - ''Stiamo lavorando all'abolizione del superticket (la tassa di 10 euro
Continua
Precedenti »