42.310.332
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

SOROS: LA UE DOVEVA ESSERE L'UNIONE PARITARIA DI STATI, INVECE E' DIVENTATO UN RAPPORTO TRA DEBITORI E CREDITORI

mercoledì 2 ottobre 2013

NEW YORK  - "La crisi dell'area euro è finita, ma il sistema che ne è uscito è ben lungi dall'essere soddisfacente". È il pensiero di George Soros, finanziario miliardario e leggendario speculatore nel mercato valutario, 

In un intervento al Global Economic Symposium a Kiel, in Germania, intitolato "il futuro dell'Europa", Soros ha detto di aver capito che la crisi era finita durante le elezioni tedesche, in cui le norme che governano l'euro non sono state nemmeno discusse.

"Gli economisti 'mainstream' lo definirebbero un equilibrio inferiore; io lo chiamo una situazione ben lontana dall'equilibrio. Quel sistema che è sorto dalla ceneri della crisi rischia di peggiorare l'incubo dell'Europa. 

"La crisi ha già trasformato l'Unione Europea in qualcosa di radicalmente diverso da come era intesa originariamente. L'UE doveva essere un'associazione volontaria di stati uguali e sovrani che avrebbero abbandonato parte della loro sovranità per il bene comune. È diventato invece una rapporto tra creditori e debitori e dunque per natura obbligatorio e iniquo".

"Solo i creditori sono in una posizione per evitare un diastro, ma non sembrano mostrare alcuna inclinazione a farlo". L'Europa si sta rendendo protagonista di una "ripresa modesta trascinata dala Germania", ma i paesi piu' indebitati fanno piu' fatica.  La divergenza e' dovuta al fardello debitorio e a costi piu elevati per prendere denaro in prestito dei Paesi del Sud d'Europa. E "questa divergenza è destinata ad ampliarsi con il tempo". (WSI)


SOROS: LA UE DOVEVA ESSERE L'UNIONE PARITARIA DI STATI, INVECE E' DIVENTATO UN RAPPORTO TRA DEBITORI E CREDITORI




 
Articolo precedente  Articolo Successivo
PER DIFENDERE L'INGHILTERRA, CAMERON ANNUNCIA: VIA DALLA CONVENZIONE EUROPEA  DIRITTI UMANI. DECIDIAMO NOI LE ESPULSIONI

PER DIFENDERE L'INGHILTERRA, CAMERON ANNUNCIA: VIA DALLA CONVENZIONE EUROPEA DIRITTI UMANI.
Continua

 
IL CONSIGLIO D'EUROPA CONDANNA L'ITALIA SULL'IMMIGRAZIONE: ''SISTEMI DI DISSUASIONE E INTERCETTAZIONE INADEGUATI''

IL CONSIGLIO D'EUROPA CONDANNA L'ITALIA SULL'IMMIGRAZIONE: ''SISTEMI DI DISSUASIONE E
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

SARDEGNA, LA GIUNTA REGIONALE VA IN PEZZI, TRAVOLTA DAL COLOSSALE

7 dicembre - CAGLIARI - Il Pd si sgretola in Sardegna. ''L'assessora regionale
Continua

IL TESORO SBUGIARDA (BUFALA) DELLA STAMPA DI TORINO: NIENTE FONDO

7 dicembre - ''Smentiamo che sia in preparazione una richiesta di prestiti al Fondo
Continua

LA LEGA CHIEDE UFFICIALMENTE CHE LA CORTE COSTITUZIONALE ANTICIPI

6 dicembre - ROMA - PARLAMENTO - La Lega - riunita con il segretario Matteo Salvini -
Continua

RENZI HA NOMINATO LA COMANDANTE DEI VIGILI DI FIRENZE ''CONSIGLIERE

6 dicembre - Nonostante il crollo del governo, ha una sorta di assicurazione a vita
Continua

CORTE COSTITUZIONALE: UDIENZA SU ITALICUM IL 24 GENNAIO (ADDIO

6 dicembre - La Corte costituzionale ha fissato per l'udienza del 24 gennaio 2017 la
Continua

SALVINI: ANDIAMO A COSTRUIRE UNA GRANDE ALLEANZA PER SCONFIGGERE

6 dicembre - ''Con Forza Italia ci sono stati contatti positivi. Noi andiamo a
Continua

''EFFETTO SCHIANTO RENZI'' COME ''EFFETTO BREXIT'': LA BORSA VOLA,

6 dicembre - MILANO - BORSA - Ora si può parlare apertamente di ''effetto Renzi''
Continua

LO SPREAD NON CRESCE, AL CONTRARIO CROLLA: OGGI A 158 PUNTI (1,92%)

6 dicembre - Altro sbugiardamento delle ''fosche previsioni'' dei soliti ''analisti''
Continua

LA MERKEL: ANCHE IN PROFUGHI VERRANNO RISPEDITI A CASA LORO (IN

6 dicembre - BERLINO - ''Non tutti'' i profughi entrati in Germania potranno
Continua

PROPOSTA M5S: APPLICHIAMO L'ITALICUM ANCHE AL SENATO E POI SUBITO

5 dicembre - ''Ora ci troviamo con due leggi elettorali tra Camera e Senato molto
Continua
Precedenti »