43.275.346
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

ITALIA ALLA FRUTTA, ANZI AL CONTO: PERFINO L'IKEA VA MALE (CALO DEL FATTURATO DEL 4,5% E DEI VISITATORI -2%)

mercoledì 25 settembre 2013

Milano - Ikea Italia chiude l'anno 2012/13 con un fatturato di 1.526 milioni di euro con un calo del 4,5%, ma incrementando la quota di mercato nel settore arredo al 9,3%.

Lo rende noto l'azienda svedese in una nota, spiegando che l'8% delle merci che si trovano nei 338 negozi Ikea in tutto il mondo proviene da fornitori italiani. Nel dettaglio, il calo delle vendite si e' registrato in particolare sui mobili, che rappresentano il 55% del fatturato totale: nell'ultimo anno Ikea ha venduto 1.600.000 librerie, 256.000 letti, 203.000 divani e 235 km. di cucine.

Nel periodo Giugno/Agosto sono stati oltre 4.800 i clienti Ikea che hanno usufruito del Bonus Mobili 2013 (la detrazione fiscale degli acquisti di arredi per immobili oggetto di ristrutturazione introdotta dal D.L. n. 63 del giugno 2013), i cui acquisti hanno rappresentato il 2,1% del fatturato del periodo.

Diminuiscono anche i visitatori dei 20 punti vendita italiani (-2%) che nell'ultimo anno sono stati 44.8 milioni, di cui il 46% nei weekend. Tiene la vendita dei complementi di arredo (-0,1%) che registra nell'ultimo anno anche alcune merceologie in crescita, come tessili (+3%), casalinghi (+5%) e la vendita delle lampadine a basso consumo, con 704.000 lampadine a LED vendute.

Cala del -6,4% Ikea Food (ristorante, bar e alimentari) con 15.723.967 clienti e 6.400.000 pasti serviti. (ASCA)


ITALIA ALLA FRUTTA, ANZI AL CONTO: PERFINO L'IKEA VA MALE (CALO DEL FATTURATO DEL 4,5% E DEI VISITATORI -2%)




 
Articolo precedente  Articolo Successivo
L'INVASIONE DI CLANDESTINI E' SENZA TREGUA: ALTRI 600 IN POCHE ORE IN SICILIA. STATO ASSENTE, LE MAFIE HANNO VINTO.

L'INVASIONE DI CLANDESTINI E' SENZA TREGUA: ALTRI 600 IN POCHE ORE IN SICILIA. STATO ASSENTE, LE
Continua

 
STUCCHI (PRESIDENTE COPASIR): VENDERE TELECOM METTE A RISCHIO LA SICUREZZA NAZIONALE (E GLI SBARCHI IN SICILIA NO?)

STUCCHI (PRESIDENTE COPASIR): VENDERE TELECOM METTE A RISCHIO LA SICUREZZA NAZIONALE (E GLI SBARCHI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

BORIS JOHNSON: ''CODA DI STATI PER SIGLARE ACCORDI COMMERCIALI CON

18 gennaio - LONDRA - Dopo il chiarificatore discorso di ieri del primo ministro
Continua

ORDA DI 2.397 AFRICANI ARRIVATA DAL 1° GENNAIO AD OGGI (CATASTROFE)

17 gennaio - Sono gia' 2.397 gli africani sbarcati sulle coste italiane in questo
Continua

THERESA MAY: ''MEGLIO NESSUN ACCORDO CON LA UE CHE UN CATTIVO

17 gennaio - LONDRA - La Gran Bretagna lascerebbe l'Ue senza un accordo commerciale
Continua

PRIMO MINISTRO BRITANNICO: ''MODELLO UE INCOMPATIBILE CON LA NOSTRA

17 gennaio - LONDRA - Il modello dell'Ue e delle istituzioni sovranazionali ''non era
Continua

THERESA MAY: ''VIA DAL MERCATO UNICO E DA CORTE DI GIUSTIZIA E

17 gennaio - LONDRA - L'atteso di scorso di Theresa May sulla Brexit è arrivato ed
Continua

TAJANI PUO' FARCELA, DOPO LA CAPRIOLA DEI LIBERALI CHE HANNO

17 gennaio - BRUXELLES - ''Da Grillo a Berlusconi in meno di una settimana'': i
Continua

RUSSIA PRONTA A COOPERARE CON USA, UE E NATO CON RISPETTO RECIPROCO

17 gennaio - MOSCA - La Russia e' pronta a cooperazione con gli Stati Uniti, l'Unione
Continua

SCANDALO MOTORI DIESEL SI ALLARGA ANCHE ALLA RENAULT

16 gennaio - PARIGI - Lo scandalo dei motori diesel ''truccati'' si allarga. Oltre a,
Continua

ISTAT: E' UFFICIALE, 2016 L'ANNO DELLA DEFLAZIONE IN ITALIA (DAL

16 gennaio - Italia in deflazione nel 2016. In media d'anno, i prezzi al consumo
Continua

BORIS JOHNSON: ''BREXIT, TRUMP PER UN ACCORDO RAPIDO CON IL REGNO

16 gennaio - BRUXELLES - ''Una gran bella notizia'': così il ministro degli Esteri
Continua
Precedenti »