67.692.341
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

PARADOSSI ITALIANI: SUL SITO DEL MINISTERO DEL TESORO DATI DRAMMATICI, IL MINISTRO INVECE DICE CRISI FINITA.

mercoledì 25 settembre 2013

ROMA - È tutto scritto sul sito del Tesoro, ma i partiti e i media fanno finta di non capire. L'economia della penisola italica assomiglia da vicino alla sua situazione politica: dà un'impressione di calma, ma è solo apparente. Le complicazioni sono onnipresenti, con una crisi che sembra essere sul punto di riaprirsi, creando una voragine nel clima di fiducia di mercati e imprenditori stranieri.

Il Paese resta in una fase di recessione, ma il Governo parla di ripresa. La contrazione del Pil sarà di circa il 2% nel 2013. I tassi di interesse sono scesi dalla soglia di pericolo del 7% toccata a gennaio 2012, ma sono rimasti invariati quest'estate su livelli poco confortanti (scambiando tra il 4,5% e il 5%).

La parola chiave è "fiducia". Ma uno Stato non può continuare a dipendere dall'approvazione dei mercati per sperare di ridurre il fardello del debito pubblico (l'Italia ha storicamente dovuto pagare un costo molto alto alla voce 'spese per interesse' per rifinanziarsi sui mercati) e rilanciare la crescita. 

Il tentativo di Mario Monti di riformare il Paese da novembre 2011 a dicembre 2012 non ha ottenuto i risultati sperati. La terza economia dell'area euro è sempre uno dei malati principali dell'ospedale del Sud d'Europa.

I partiti sono sordi e intanto la ripresa sfuma. E non è solo questione di trovare il miliardo di euro per evitare l'aumento dell'Iva. I problemi sono tanti. L'Europa continua a costare caro per colpa delle politiche imposte dalla Germania. Tagliare la spesa pubblica è un'impresa quasi impossibile: al massimo si riuscirà a frenarne l’aumento. Il tutto mentre l'incertezza sul versante dello Spread - dipendente dall'incerta stabilità politica, ma anche dal contesto esterno europeo - continua a pesare sul futuro della nazione. (WSI)


PARADOSSI ITALIANI: SUL SITO DEL MINISTERO DEL TESORO DATI DRAMMATICI, IL MINISTRO INVECE DICE CRISI FINITA.




 
Articolo precedente  Articolo Successivo
I PETTI DI POLLO VENDUTI IN ITALIA SONO FARCITI DI ANTIBIOTICI. SI CREANO BATTERI FARMACO RESISTENTI (BUON APPETITO)

I PETTI DI POLLO VENDUTI IN ITALIA SONO FARCITI DI ANTIBIOTICI. SI CREANO BATTERI FARMACO
Continua

 
L'INVASIONE DI CLANDESTINI E' SENZA TREGUA: ALTRI 600 IN POCHE ORE IN SICILIA. STATO ASSENTE, LE MAFIE HANNO VINTO.

L'INVASIONE DI CLANDESTINI E' SENZA TREGUA: ALTRI 600 IN POCHE ORE IN SICILIA. STATO ASSENTE, LE
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

IN ARRIVO DALL'AUSTRALIA UN TERREMOTO NELLA CHIESA (A ROMA)

26 febbraio - A poche ore dal vertice contro la pedofilia in Vaticano, nella Chiesa
Continua

MANCAVA SOLO IL VELO ISLAMICO DA CORSA, NEL REPERTORIO DELLE

26 febbraio - PARIGI - 'No al velo islamico da footing': dure polemiche in Francia
Continua

PROCURA DI FIRENZE DA' PARERE NEGATIVO: GENITORI DI RENZI RESTINO

26 febbraio - FIRENZE - La procura di Firenze ha dato parere negativo sulla richiesta
Continua

RIXI: CENTRODESTRA E' UN MODELLO SUPERATO A LIVELLO DI GOVERNO

26 febbraio - GENOVA - ''I risultati danno ragione a Salvini: credo che oggi a livello
Continua

SALVINI: QUOTA 100, GIA' 70.000 ADESIONI, QUASI 8.000 IN LOMBARDIA,

26 febbraio - Il vicepresidente del Consiglio e ministro dell'Interno, Matteo Salvini,
Continua

GERMANIA: IL PRINCIPALE INDICATORE ECONOMICO ORA SEGNA CRISI.

22 febbraio - BERLINO - L'indice Ifo, uno dei principali barometri dell'economia
Continua

APPROVATO ALLA CAMERA IN PRIMA LETTURA IL REFERENDUM POPOLARE

21 febbraio - Con 272 voti favorevoli, 141 contrari (Pd e Fi) e 17 astenuti (Leu e
Continua

LA FRANCIA FORNISCE SEI MOTOVEDETTE ANTI BARCONI ALLA LIBIA (MOLTO

21 febbraio - PARIGI - La Francia ha ufficializzato la decisione di fornire alla
Continua

PREMIER CONTE: NESSUNA MANOVRA CORRETTIVA. MISURE PRUDENZIALI GIA'

21 febbraio - ROMA - ''Abbiamo presente il quadro macro-economico in Italia e nel
Continua

CONTINUANO SENZA SOSTA GLI SGOMBERI DI OCCUPAZIONI ABUSIVE A FIRENZE

21 febbraio - FIRENZE - Sesto sgombero in sei mesi a Firenze. Questa volta
Continua
Precedenti »