54.030.862
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

IL GARANTE PER LA PRIVACY SCHIANTA IL REDDITOMETRO: BLOCCATA LA SPEDIZIONE DELLE LETTERE AI PRESUNTI EVASORI

martedì 24 settembre 2013

Milano - Carta straccia, o quasi. Sono state bloccate dalla Privacy, infatti, le 35mila lettere pronte per essere spedite ai presunti evasori da parte dell'Agenzia delle Entrate. Il nuovo redditometro, il potente strumento creato dagli sceriffi del fisco per stanare i furbetti delle tasse, è finito nel congelatore. E, nello specifico, in quello del Garante per la protezione dei dati personali. L'ultimo atto di un percorso a ostacoli, di una vicenda che va avanti dal 2010 e, in più di una occasione, ha corso il rischio di trasformiarsi in uno scontro istituzionale. E stavolta i presupposti ci sono tutti.

Il Garante vuole vederci chiaro. Pare che le «fughe in avanti» di Befera non siano troppo gradite. Non a caso, giovedì, secondo quanto riportato ieri dal Sole24Ore, il collegio presieduto da Antonello Soro ha esaminato a fondo la questione.

E si è preso ancora un mese di tempo per mostrare il semaforo verde al numero uno delle Entrate. Il quale, prima di schiacciare il bottone del redditometro, dovrà aspettare un formale provvedimento della Privacy. Qualsiasi comunicazione preparata senza quell'indispensabile passaggio è sostanzialmente nulla. Oppure, questa un'altra tesi che circola fra addetti ai lavori, si tratta di comunicazioni ai contribuenti messe a punto sulla base delle vecchie regole.

E dunque nulla a che vedere con l'incrocio dei dati delle dichiarazioni dei redditi con quelli dei conti correnti bancari, previsti, appunto, dal «redditometro 2.0». Una gran confusione. Sono due, nel dettaglio, gli aspetti che ancora non hanno superato il test della Privacy. E non si tratta di questioni di lana caprina: la profilazione dei clienti e l'attribuzione delle spese. Nel primo caso, in ballo c'è il meccanismo con cui viene definito l'identikit del contribuente. Nell'altro, il Garante ha qualche dubbio sulla bontà dei dati che arrivano dalle banche. La facciamo breve: Soro potrebbe far saltare tutto il giochetto. Befera trema.

Fonte notizia: Libero. 

 


IL GARANTE PER LA PRIVACY SCHIANTA IL REDDITOMETRO: BLOCCATA LA SPEDIZIONE DELLE LETTERE AI PRESUNTI EVASORI




 
Articolo precedente  Articolo Successivo
IL 23 SETTEMBRE 1985 LA CAMORRA UCCIDEVA GIANCARLO SIANI. UN GIORNALISTA. UN ESEMPIO PER TUTTI NOI.

IL 23 SETTEMBRE 1985 LA CAMORRA UCCIDEVA GIANCARLO SIANI. UN GIORNALISTA. UN ESEMPIO PER TUTTI NOI.

 
SALDI DI FINE STAGIONE (PRIMA DEL DEFAULT): SVENDUTA TELECOM AGLI SPAGNOLI CHE LA COMPRANO COI SOLDI ESM (BESTIALE!)

SALDI DI FINE STAGIONE (PRIMA DEL DEFAULT): SVENDUTA TELECOM AGLI SPAGNOLI CHE LA COMPRANO COI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!