63.434.369
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

CONFINDUSTRIA ''SI ACCORGE'' CHE IL LIMITE DEL 3% DEBITO-PIL SARA' AMPIAMENTE SUPERATO E SI SPAVENTA (TROPPO TARDI)

lunedì 16 settembre 2013

Roma  - "C'e' il rischio" di sforare il 3% nel rapporto deficit/pil. Il timore e' espresso da Fulvio Conti, amministratore delegato di Enel e vicepresidente di Confindustria intervistato da Radio1 Rai. "Abbiamo bisogno che il tetto del 3% venga rispettato per dare credibilita' al nostro piano di rilancio dell'economia. La ripresa ha bisogno di stabilita' governativa e di altre misure di riforma strutturale, che ancora al momento non riesco a vedere", precisa Conti.

L'Ad di Enel avverte che "il governo e' alla ricerca delle coperture per finanziare la riduzione dell'Imu, per non aumentare l'Iva, e non ha ancora trovato le risorse per fare l'operazione che per noi e' piu' importante e immediata, quella relativa alla riduzione del cuneo fiscale. Dunque questo rischio" di uno sforamento del tetto del 3% "c'e'", conclude il vicepresidente di Confindustria.

Conti mette inoltre in guardia sul fatto che una crisi politica potrebbe vanificare le chance di ripresa dell'economia: "Le stime del nostro centro studi sulla ripresa attesa a fine anno si basa sullo scenario che prevede la stabilita' di governo, abbiamo bisogno di un governo forte per accoppiare misure urgenti di breve periodo con misure di largo respiro". Conti spiega che "stiamo camminando su un sentiero molto, molto stretto, dell'economia e dei conti pubblici: superare il tetto del 3% nel deficit/pil darebbe un maggior costo al sistema, in termini di spread e di tassi di interesse, e creerebbe condizioni che ci impedirebbero di tornare a crescere, come invece con un po' di volontarismo stiamo immaginando di fare per l'anno prossimo", conclude il vicepresidente di Confindustria. (Adnkronos)


CONFINDUSTRIA ''SI ACCORGE'' CHE IL LIMITE DEL 3% DEBITO-PIL SARA' AMPIAMENTE SUPERATO E SI SPAVENTA (TROPPO TARDI)




 
Articolo precedente  Articolo Successivo
L'EX CAPO ECONOMISTA BCE, STARK (DIMESSOSI PER DISACCORDO CON DRAGHI): LA CRISI DELL'EURO SI AGGRAVERA' IN AUTUNNO.

L'EX CAPO ECONOMISTA BCE, STARK (DIMESSOSI PER DISACCORDO CON DRAGHI): LA CRISI DELL'EURO SI
Continua

 
IL PARTITO ANTI EURO TEDESCO ''ALTERNATIVE FUER DEUTSCHLAND'' ORGANIZZA CLAMOROSA PROTESTA CONTRO DRAGHI A BERLINO

IL PARTITO ANTI EURO TEDESCO ''ALTERNATIVE FUER DEUTSCHLAND'' ORGANIZZA CLAMOROSA PROTESTA CONTRO
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

REGIONE LOMBARDIA - DELIBERA ASSESSORE AL BILANCIO CAPARINI:65

24 settembre - MILANO - Approvata in Giunta regionale la delibera proposta
Continua

35 EURO CADA AFRICANO AL GIORNO SARANNO RIDOTTI (RISPARMIO 1,5

24 settembre - ''I 35 euro a migrante stanziati per l'accoglienza verranno rivisti in
Continua

SALVINI: ''CONSIGLIO MINISTRI APPROVA IL DECRETO SICUREZZA''

24 settembre - ROMA - ''DecretoSicurezza, alle 12.38 il Consiglio dei Ministri approva
Continua

SALVINI: MANOVRA CORAGGIOSA ED ESPANSIVA. LO CHIEDONO GLI

23 settembre - ''In queste ultime settimane ho avuto modo di fare alcune chiacchierate
Continua

ATTILIO FONTANA: SIAMO IN GRADO DI FARE LE OLIMPIADI 2026 BENE E

22 settembre - ''Noi abbiamo dato la disponibilita' e non abbiamo nessun problema.
Continua

L'OCSE NON DEVE INTROMETTERSI NELLE SCELTE DI UN PAESE SOVRANO QUAL

20 settembre - ''L'Ocse non deve intromettersi nelle scelte di un Paese sovrano che il
Continua
IN URSS SE NON ERI COMUNISTA ERI ''PAZZO''. GIUDICI FRANCESI FANNO LA STESSA COSA

IN URSS SE NON ERI COMUNISTA ERI ''PAZZO''. GIUDICI FRANCESI FANNO

20 settembre - PARIGI - Marine Le Pen insorge contro la decisione di una giudice, che
Continua

SALVINI: EUROPA NON DEV'ESSERE PROFITTO SPECULAZIONE PRIVILEGI DI

20 settembre - Il presidente francese Emmanuel Macron ''dal gennaio dell'anno scorso ha
Continua

ENNESIMA PRESA PER I FONDELLI DA PARTE DELLA UE SUI ''MIGRANTI''

20 settembre - SALISBURGO - ''L'importante è che ci sia un'ampia partecipazione al
Continua

UNGHERIA: L'ONU DIFFONDE BUGIE SULL'UNGHERIA NON SAREMO MAI UN

19 settembre - GINEVRA - Il ministro degli Esteri ungherese Peter Szijjarto ha accusato
Continua
Precedenti »