43.272.956
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi
++++++ La Commissione Ue ha inviato all'Italia la lettera con la richiesta di aggiustamento dei conti ++++++

SIAMO ALL'ESILIO FISCALE: CHI PUO' FUGGE IN STATI DOVE E' POSSIBILE VIVERE (E PAGARE LE TASSE) SENZA PERSECUZIONI.

mercoledì 11 settembre 2013

GINEVRA (WSI) - Dopo il suo 26esimo controllo fiscale in quattro anni non ce l'ha fatta più. Una decina di funzionari erano al lavoro sul suo dossier. La procedura si è protratta per sette anni senza dare frutti per le casse statali. Nonostante non abbia dovuto sborsare un centesimo di multe, sfiancato da controlli e tasse, Lapaix ha deciso di trasferirsi in Svizzera. 

Quello che viene raccontato nell'ultimo numero del quotidiano elvetico Le Temps è solo uno dei tanti casi di imprenditori e miliardari francesi o italiani in fuga per gli elevati livelli di tasse. 

C'è voluta "una pressione psicologica permanente" da parte dell'amministrazione francese per spingere tanti all'esilio fiscale, scrive l'avvocato fiscalista Manon Sieraczek-Laporte in un report sugli "esiliati fiscali", in cui vengono raccolte le testimonianze di businessman e miliardari che hanno cambiato residenza. Un'inchiesta seria, obiettiva ma anche ironica su una questione quanto mai attuale in Francia e non solo.

"I cittadini sono diventati dei presunti colpevoli", scrive la legale. L'esilio fiscale, che è una pratica perfettamente legale, è provocata da diversi fattori, secondo il professore dell'Istituto di diritto commerciale a Parigi, François Poitevin-Lavenu. 

"È l'unione di un'insieme di fattori, patrimoniale, finanziario, fiscale e sociale. Quando i quattro elementi sono arrivati al loro parossismo, si tocca un punto di non ritorno". 

Uno dei testimoni, l'esiliato fiscale Mardéchemar, definisce normale la tassa del 50% sui dividendi e del 50% per i servizi sociali. Ma il 66% di tasse sulla vendita di un'azienda e il 40% sui diritti di successione sono giudicati esagerati. "La catena di tasse si è trasformata in una catena di demotivazioni".

In Italia la situazione non differisce di molto da quella dei vicini d'Oltralpe. La pressione fiscale ha raggiunto il record nel 2013 (44,5% del Pil) e rimane molto alta nel 2014; quella effettiva, escluso il sommerso, oltrepassa il 53%. A prevederlo è il Centro Studi di Confindustria nel report sugli scenari economici.

La riduzione dell'imposizione sul reddito da lavoro e impresa, secondo il Csc, "è vitale per riportare il Paese su un più alto sentiero di sviluppo". Assieme "agli interventi, più volte ricordati, che riguardano burocrazia, infrastrutture, capitale umano, concorrenza e finanza di impresa". (WSI)


SIAMO ALL'ESILIO FISCALE: CHI PUO' FUGGE IN STATI DOVE E' POSSIBILE VIVERE (E PAGARE LE TASSE) SENZA PERSECUZIONI.




 
Articolo precedente  Articolo Successivo
MARONI: MILANO SEDE OLIMPIADI 2024 PER SFRUTTARE GLI INVESTIMENTI DELL'EXPO (OTTIMA IDEA, PER QUESTO SARA' BOCCIATA)

MARONI: MILANO SEDE OLIMPIADI 2024 PER SFRUTTARE GLI INVESTIMENTI DELL'EXPO (OTTIMA IDEA, PER
Continua

 
LA PROCURA DI SIENA APRE UNA NUOVA INCHIESTA SUI RAPPORTI TRA I VERTICI BANCAROTTIERI DI MPS E I VERTICI DEL PD (URCA!)

LA PROCURA DI SIENA APRE UNA NUOVA INCHIESTA SUI RAPPORTI TRA I VERTICI BANCAROTTIERI DI MPS E I
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

ORDA DI 2.397 AFRICANI ARRIVATA DAL 1° GENNAIO AD OGGI (CATASTROFE)

17 gennaio - Sono gia' 2.397 gli africani sbarcati sulle coste italiane in questo
Continua

THERESA MAY: ''MEGLIO NESSUN ACCORDO CON LA UE CHE UN CATTIVO

17 gennaio - LONDRA - La Gran Bretagna lascerebbe l'Ue senza un accordo commerciale
Continua

PRIMO MINISTRO BRITANNICO: ''MODELLO UE INCOMPATIBILE CON LA NOSTRA

17 gennaio - LONDRA - Il modello dell'Ue e delle istituzioni sovranazionali ''non era
Continua

THERESA MAY: ''VIA DAL MERCATO UNICO E DA CORTE DI GIUSTIZIA E

17 gennaio - LONDRA - L'atteso di scorso di Theresa May sulla Brexit è arrivato ed
Continua

TAJANI PUO' FARCELA, DOPO LA CAPRIOLA DEI LIBERALI CHE HANNO

17 gennaio - BRUXELLES - ''Da Grillo a Berlusconi in meno di una settimana'': i
Continua

RUSSIA PRONTA A COOPERARE CON USA, UE E NATO CON RISPETTO RECIPROCO

17 gennaio - MOSCA - La Russia e' pronta a cooperazione con gli Stati Uniti, l'Unione
Continua

SCANDALO MOTORI DIESEL SI ALLARGA ANCHE ALLA RENAULT

16 gennaio - PARIGI - Lo scandalo dei motori diesel ''truccati'' si allarga. Oltre a,
Continua

ISTAT: E' UFFICIALE, 2016 L'ANNO DELLA DEFLAZIONE IN ITALIA (DAL

16 gennaio - Italia in deflazione nel 2016. In media d'anno, i prezzi al consumo
Continua

BORIS JOHNSON: ''BREXIT, TRUMP PER UN ACCORDO RAPIDO CON IL REGNO

16 gennaio - BRUXELLES - ''Una gran bella notizia'': così il ministro degli Esteri
Continua

SETTE CLANDESTINI INDIVIDUATI AD ASTI SU UN TRENO PROVENIENTE DALLA

16 gennaio - ASTI - Sette uomini, cinque algerini e due marocchini, sono stati
Continua
Precedenti »