56.092.275
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

SIAMO ALL'ESILIO FISCALE: CHI PUO' FUGGE IN STATI DOVE E' POSSIBILE VIVERE (E PAGARE LE TASSE) SENZA PERSECUZIONI.

mercoledì 11 settembre 2013

GINEVRA (WSI) - Dopo il suo 26esimo controllo fiscale in quattro anni non ce l'ha fatta più. Una decina di funzionari erano al lavoro sul suo dossier. La procedura si è protratta per sette anni senza dare frutti per le casse statali. Nonostante non abbia dovuto sborsare un centesimo di multe, sfiancato da controlli e tasse, Lapaix ha deciso di trasferirsi in Svizzera. 

Quello che viene raccontato nell'ultimo numero del quotidiano elvetico Le Temps è solo uno dei tanti casi di imprenditori e miliardari francesi o italiani in fuga per gli elevati livelli di tasse. 

C'è voluta "una pressione psicologica permanente" da parte dell'amministrazione francese per spingere tanti all'esilio fiscale, scrive l'avvocato fiscalista Manon Sieraczek-Laporte in un report sugli "esiliati fiscali", in cui vengono raccolte le testimonianze di businessman e miliardari che hanno cambiato residenza. Un'inchiesta seria, obiettiva ma anche ironica su una questione quanto mai attuale in Francia e non solo.

"I cittadini sono diventati dei presunti colpevoli", scrive la legale. L'esilio fiscale, che è una pratica perfettamente legale, è provocata da diversi fattori, secondo il professore dell'Istituto di diritto commerciale a Parigi, François Poitevin-Lavenu. 

"È l'unione di un'insieme di fattori, patrimoniale, finanziario, fiscale e sociale. Quando i quattro elementi sono arrivati al loro parossismo, si tocca un punto di non ritorno". 

Uno dei testimoni, l'esiliato fiscale Mardéchemar, definisce normale la tassa del 50% sui dividendi e del 50% per i servizi sociali. Ma il 66% di tasse sulla vendita di un'azienda e il 40% sui diritti di successione sono giudicati esagerati. "La catena di tasse si è trasformata in una catena di demotivazioni".

In Italia la situazione non differisce di molto da quella dei vicini d'Oltralpe. La pressione fiscale ha raggiunto il record nel 2013 (44,5% del Pil) e rimane molto alta nel 2014; quella effettiva, escluso il sommerso, oltrepassa il 53%. A prevederlo è il Centro Studi di Confindustria nel report sugli scenari economici.

La riduzione dell'imposizione sul reddito da lavoro e impresa, secondo il Csc, "è vitale per riportare il Paese su un più alto sentiero di sviluppo". Assieme "agli interventi, più volte ricordati, che riguardano burocrazia, infrastrutture, capitale umano, concorrenza e finanza di impresa". (WSI)


SIAMO ALL'ESILIO FISCALE: CHI PUO' FUGGE IN STATI DOVE E' POSSIBILE VIVERE (E PAGARE LE TASSE) SENZA PERSECUZIONI.




 
Articolo precedente  Articolo Successivo
MARONI: MILANO SEDE OLIMPIADI 2024 PER SFRUTTARE GLI INVESTIMENTI DELL'EXPO (OTTIMA IDEA, PER QUESTO SARA' BOCCIATA)

MARONI: MILANO SEDE OLIMPIADI 2024 PER SFRUTTARE GLI INVESTIMENTI DELL'EXPO (OTTIMA IDEA, PER
Continua

 
LA PROCURA DI SIENA APRE UNA NUOVA INCHIESTA SUI RAPPORTI TRA I VERTICI BANCAROTTIERI DI MPS E I VERTICI DEL PD (URCA!)

LA PROCURA DI SIENA APRE UNA NUOVA INCHIESTA SUI RAPPORTI TRA I VERTICI BANCAROTTIERI DI MPS E I
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

CALDEROLI: QUANDO SAREMO AL GOVERNO ESPELLEREMO TUTTI I CLANDESTINI

12 gennaio - ''Due immigrati clandestini, un nigeriano e un marocchino, martedi'
Continua

FACEBOOK CENSURA LE NOTIZIE, LE SINISTRE GLOBALI NON RIESCONO A

12 gennaio - Facebook ha introdotto cambiamenti radicali all'algoritmo che ci fa
Continua

TUTTO IL CENTRODESTRA SOSTIENE ATTILIO FONTANA: CONFERENZA STAMPA A

11 gennaio - MILANO - 'Al lavoro!Piu' Lombardia. Fontana presidente' e' la scritta in
Continua

BRUNETTA: ''PRONTO IL PROGRAMMA DEL CENTRODESTRA. LO PRESENTEREMO

11 gennaio - ''Nella giornata di oggi chiuderemo il lavoro, positivo e proficuo, del
Continua

MACRON STA PER PRESENTARE LEGGE SULL'IMMIGRAZIONE DI STAMPO

11 gennaio - PARIGI - Il presidente francese Emmanuel Macron si prepara alla prova
Continua

MATTEO SALVINI: ''AVREI PREFERITO CHE MARONI SI RICANDIDASSE, MA HA

11 gennaio - MILANO - ''MARONI mi ha detto di avere fatto in Lombardia tutto quello
Continua

BERLUSCONI: ATTILIO FONTANA CANDIDATO PRESIDENTE IN LOMBARDIA VA

10 gennaio - MILANO - ''Non c'è nulla che ci allontana da Salvini che ha indicato un
Continua

LE SOFFERENZE DEL SISTEMA BANCARIO ITALIANO CONTINUANO INESORABILI

10 gennaio - A novembre 2017 - ultimo dato disponibile - le sofferenze nette sui
Continua

BERLUSCONI: ''MAI UN GOVERNO DI LARGHE INTESE COL PD. MAI''

9 gennaio - ''Non c'e' mai stata e non ci sara' neanche in futuro'' la possibilita'
Continua

CLAUDIO BORGHI: ''APPENA LA LEGA AL GOVERNO, PREPARERA' LA

9 gennaio - ''Un secondo dopo che la Lega siederà al Governo, metterà in atto
Continua
Precedenti »