89.266.106
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

SVIZZERA CHOC: ''L'ITALIA HA DUE SOLE STRADE DAVANTI. VIA DALL'EURO O RISTRUTTURARE STILE GRECIA I BOT E I BTP'' (DEFAULT)

lunedì 9 settembre 2013

LUGANO - Il gioco delle tre carte. In questo modo si possono definire le misure del Governo Letta per coprire le spese dell’abolizione dell’IMU sulla prima casa. Infatti l’esecutivo italiano ha compensato i mancati pagamenti della prima rata dell’IMU con tagli ai diversi ministeri, tagli ai fondi per l’occupazione, tagli alla somma destinata ai controlli contro l’evasione fiscale, tagli alla manutenzione della rete ferroviaria e con tagli all’assunzione di nuovi agenti di polizia. Insomma, per evitare una crisi di governo, Enrico Letta ha ceduto sui programmi di spesa più importanti per far uscire il Paese dalla crisi.

Ma c’è di più: queste misure non bastano. Il Governo italiano dovrà trovare nei prossimi mesi altri 4 miliardi di euro. Due miliardi servono per compensare la seconda rata dell’IMU, un miliardo per evitare l’aumento di un punto percentuale dell’aliquota dell’IVA e un miliardo per finanziare la Cassa integrazione che viene versata ai lavoratori delle imprese in difficoltà. Dove trovare questi soldi? Nessuno lo sa.

Mentre il Governo italiano gioca di cesello, il fabbisogno statale continua a crescere: nel solo mese di agosto il deficit supera i 9 miliardi di euro contro i 6 miliardi dello stesso mese dell’anno scorso. Il motivo di questo peggioramento è stato addebitato al pagamento alle imprese di una parte delle fatture che lo Stato italiano non aveva finora saldato. Anche il debito pubblico continua a crescere: è stato infatti ampiamente superata la soglia dei 2mila miliardi di euro che corrispondono a poco più del 130% del PIL italiano.

Il Governo italiano cerca di oscurare la realtà, sostenendo che la crisi economica è prossima alla fine e che ben presto vi sarà una ripresa. Queste professioni di ottimismo sono state subito smentite dall’OCSE che prevede per quest’anno una contrazione dell’1,8% dell’economia italiana. Quindi, anche se in Europa si manifestano segnali di miglioramento, questi non è detto che possano riportare l’economia italiana su un sentiero di crescita.

Infatti, ad analizzare attentamente la situazione, si ha la netta impressione di un’economia a doppia velocità. L’industria di esportazione italiana sta reagendo e sta già sfruttando le opportunità che offrono i mercati esteri, mentre il settore rivolto al mercato interno continua ad essere in piena crisi.

Questa situazione non rischia di cambiare presto. Anzi, tutto induce a ritenere che anche lo stato di "nirvana" dei mercati finanziari, che ha contribuito ad allentare le pressioni sullo spread, sia destinato a finire e che sia imminente un rialzo dei tassi di interesse a livello internazionale dovuto all’inizio della riduzione di stampa di nuova moneta da parte della banca centrale americana. In tal caso, per l’Italia questo periodo di tregua concesso dai mercati finanziari dovrebbe concludersi.

Ma al di là di queste previsioni, restano alcuni dati di fatto: un debito enorme, che non si riesce ad intaccare ed un Governo che non riesce a liberare risorse dai settori improduttivi per rilanciare gli investimenti e per favorire la ripresa dei consumi. In Italia le divaricazioni di reddito, che si stanno ampliando ovunque, diventano sempre maggiori e non c’è una maggioranza politica disposta ad incidere su queste sperequazioni. Per questi motivi è prevedibile che le tensioni politiche, sociali e finanziarie siano destinate ad esplodere e a rendere inevitabile una ristrutturazione del debito italiano.

Ciò vuol dire una sua parziale cancellazione. Nessuno lo vuole ammettere, ma l’economia italiana non può uscire dalla crisi se non uscendo dall’euro oppure se non cancella parte del proprio debito pubblico.


SVIZZERA CHOC: ''L'ITALIA HA DUE SOLE STRADE DAVANTI. VIA DALL'EURO O RISTRUTTURARE STILE GRECIA I BOT E I BTP'' (DEFAULT)




 
Articolo precedente  Articolo Successivo
RIPRESA? SCEMENZE: LA STRETTA CREDITIZIA DELLE BANCHE ALLE IMPRESE ITALIANE AUMENTATA ANCORA

RIPRESA? SCEMENZE: LA STRETTA CREDITIZIA DELLE BANCHE ALLE IMPRESE ITALIANE AUMENTATA ANCORA

 
IMMENSA VORAGINE DI 139,7 MILIARDI NELLE BANCHE ITALIANE: PRESTITI IN SOFFERENZA, CHE CRESCONO DI 2 MILIARDI AL MESE!

IMMENSA VORAGINE DI 139,7 MILIARDI NELLE BANCHE ITALIANE: PRESTITI IN SOFFERENZA, CHE CRESCONO DI 2
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

FRANCESCHINI: ''NON BISOGNA VERGOGNARSI DI CERCARE VOTI IN AULA''

14 gennaio - ''In questa legislatura sono nati due governi tra avversari alle
Continua

CENTRODESTRA UNITO: CONTE VENGA IN PARLAMENTO E PRENDA ATTO DELLA

14 gennaio - ''Non c'e' piu' tempo per tatticismi o giochi di potere: il centrodestra
Continua

BERLUSCONI IN OSPEDALE NEL PRINCIPATO DI MONACO, CONDIZIONI SERIE.

14 gennaio - MILANO - E' stato Alberto Zangrillo, medico di fiducia di Silvio
Continua

NUOVO ESSESSORE ALLO SVILUPPO ECONOMICO, GUIDO GUIDESI: RILANCIAMO

14 gennaio - MILANO - ''Dalla prossima settimana mi confronterò con tutti i
Continua

ZINGARETTI: ''IMPOSSIBILE QUALSIASI GOVERNO CON ITALIA VIVA,

14 gennaio - ''C'è un dato che non può essere cancellato dalle nostre analisi. Ed
Continua

IL PD HA DECISO CONTE DEVE VENIRE IN PARLAMENTO: VOTO DI FIDUCIA O

14 gennaio - MONTECITORIO - ''Come gruppo dei democratici vogliamo che la crisi venga
Continua

PD: ''I COSIDDETTI RESPONSABILI NON CI SONO, RISCHIO CONCRETO

14 gennaio - ''I cosiddetti responsabili non ci sono, la maggioranza dopo lo strappo
Continua

MATTEO SALVINI: ''L'UNICA STRADA SONO LE ELEZIONI''

14 gennaio - ''O trovano una nuova maggioranza, affidandosi ai Mastella, oppure la
Continua

FRATELLI D'ITALIA: ''CONTE RIMETTA IL MANDATO E SI VOTI''.

14 gennaio - ''L'atto conclusivo di questa esperienza fallimentare del governo Conte
Continua

GDF DI BERGAMO NEGLI UFFICI DI ALTI DIRIGENTI DEL MINISTERO DELLA

14 gennaio - La Guardia di Finanza di Bergamo sta acquisendo documenti anche negli
Continua

GDF BERGAMO DENTRO MINISTERO SALUTE E ISS A ROMA: INCHIESTA SUL

14 gennaio - BERGAMO - La Gdf di Bergamo, oltre che negli uffici del Ministero della
Continua

LEGA: MATTARELLA EVITI DI DARE INCARICO A CONTE CON MAGGIORANZE

14 gennaio - ''Non è possibile fingere che nulla sia accaduto e aspettare che Conte
Continua

PIU' EUROPA INTIMA A CONTE DI VERIFICARE SUBITO SE HA ANCORA

14 gennaio - ''La crisi deve essere immediatamente parlamentarizzata: Conte vada
Continua

GERMANIA CON I CONTI IN ROSSO: DISAVANZO PUBBLICO CHIZZA AL 4,8%

14 gennaio - BERLINO - Con la crisi pandemica e le relative contromisure, nel 2020 la
Continua

FONTANA: LOMBARDIA PRIMA PER NUMERO VACCINATI E SOMMINISTRAZIONI

13 gennaio - MILANO - Lombardia ha superato le 100.000 vaccinazioni Anti Covid. Con
Continua
ROBERTO MARONI E' TORNATO A CASA DALL'OSPEDALE E STA BENE

ROBERTO MARONI E' TORNATO A CASA DALL'OSPEDALE E STA BENE

13 gennaio - VARESE - ''Finalmente sono tornato. Ringrazio il prof. Paolo Ferroli e
Continua

MATTEO SALVINI: ''SIAMO DISGUSTATI DA CONTE E RENZI, DAI LORO

13 gennaio - ''Siamo disgustati. Da settimane l'Italia è in balia dei capricci di
Continua

ROBERTO MARONI DIMESSO DAL BESTA DOPO L'INTERVENTO: CONDIZIONI

12 gennaio - MILANO - L'ex governatore della Lombardia, ed ex ministro dell'Interno,
Continua

FINANCIAL TIMES PREMIA PROGETTI DI REGIONE LOMBARDIA. MIGLIORI AL

12 gennaio - fDi Intelligence - servizio del Financial Times, il quotidiano di
Continua

TOTI: PARLAMENTARI DI CAMBIAMO NON DARANNO MAI VOTI A QUESTO GOVERNO

12 gennaio - ''In queste condizioni, i parlamentari di Cambiamo non daranno una mano
Continua
Precedenti »