73.502.710
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

MOODY'S PRONTA A DEGRADARE A ''SPAZZATURA'' I TITOLI DI STATO ITALIANI (NEL QUAL CASO, IL DEFAULT SAREBBE A BREVE)

mercoledì 4 settembre 2013

Milano - I dati economici sono inesorabili, l'Italia si allontana economicamente dall'Europa e dai paesi del G7 registrando l'unico PIL negativo di quest'ultimo gruppo. Un disastro per le politiche economiche fatte di sole tasse dei governi degli ultimi anni. La competitività del paese è in caduta libera e i nostri imprenditori hanno iniziato un movimento migratorio di massa.

Mentre siamo tutti impegnati a seguire le vicende del Banana e il gioco delle tre carte di Lettazio/Lettanipote sull'IMU, chi ci osserva per valutare se vendere o comprare il nostro debito pubblico inizia ad avere il serio dubbio che lo stereotipo tedesco di italiani "pizza e spaghetti" non sia poi così lontano dalla realtà.

Tutti si sono dimenticati che siamo sull'orlo di essere classificati come junk (spazzatura) da Moody's, eventualità che viene esorcizzata da Saccomanni dicendo che "non bisogna ascoltare le agenzie di rating", troppo poco per reggere l'impatto di un downgrading che si fa ogni giorno più vicino.

Astraendoci per un momento dall'assurdo dibattito politico in corso e ragionando freddamente come investitori, vincolereste i vostri soldi per i prossimi 10 anni a un paese in ostaggio di un politico condannato per frode fiscale e governato dal nipote del braccio destro dello stesso? Sembra un racconto sud americano ma invece è la realtà nella quale si dibatte l'Italia mentre i problemi si incancreniscono e le imprese fuggono grazie ad una pressione fiscale che non ha eguali nel mondo sviluppato.

Il mercato dei titoli di stato e' in uno stato di calma apparente grazie alle potenti iniezioni di morfina (sotto forma di liquidità) immesse dalla BCE, ma un piccolo trauma come un downgrading in piena crisi di governo potrebbe risvegliare tutto il dolore accumulato nel tempo e sedato dalle iniezioni di Mariuccio Draghi.

Crisi o non crisi il governo di Lettanipote ha dimostrato tutta la sua inutilità sulle questioni economiche, presto Saccomanni dovrà mettere mano ad una manovra monstre, ma il Banana probabilmente gli toglierà le castagne dal fuoco prendendosi indirettamente la responsabilita' del downgrading e condannandoci tutti alla "spazzatura". (Dagospia)


MOODY'S PRONTA A DEGRADARE A ''SPAZZATURA'' I TITOLI DI STATO ITALIANI (NEL QUAL CASO, IL DEFAULT SAREBBE A BREVE)




 
Articolo precedente  Articolo Successivo
GUARDIA DI FINANZA: IL 70% DEI NEGOZIANTI DI ROMA E  LAZIO NON EMETTE SCONTRINI FISCALI (IN 10 ANNI 40 MILIARDI EVASI)

GUARDIA DI FINANZA: IL 70% DEI NEGOZIANTI DI ROMA E LAZIO NON EMETTE SCONTRINI FISCALI (IN 10 ANNI
Continua

 
L'OCSE: ''L'ITALIA NON HA UNA STRATEGIA PER L'EDUCAZIONE FINANZIARIA DEI CITTADINI''(STRATEGIA? PIGLIARVI A CALCI IN C...)

L'OCSE: ''L'ITALIA NON HA UNA STRATEGIA PER L'EDUCAZIONE FINANZIARIA DEI CITTADINI''(STRATEGIA?
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

MELONI: GRAZIE A PLASTIC E SUGAR TAX MESSE DA PD&M5S COCA COLA VA

16 gennaio - ''Grazie alla plastic tax e alla sugar tax lo storico impianto Coca Cola
Continua

MARINE LE PEN ANNUNCIA LA CANDIDATURA ALLE PRESIDENZIALI DEL 2022

16 gennaio - PARIGI - Marine Le Pen, presidente del Rassemblement National (erede
Continua

L'M5S PERDE UN ALTRO SENATORE: DI MARZIO SE NE VA (MAGGIORANZA NON

16 gennaio - ''Di fronte ad un'epurazione di fatto della quale non posso non prendere
Continua

CORTE ERUROPEA DIRITTI UMANI: RENZO MAGOSSO CONDANNATO INGIUSTAMENTE

16 gennaio - STRASBURGO - Renzo Magosso e Umberto Brindani non dovevano essere
Continua

PRECIPITA LA PRODUZIONE INDUSTRIALE NELL'AREA DELL'EURO E MALE

15 gennaio - A novembre 2019 la produzione industriale nella zona euro è salita
Continua

LUCIA BORGONZONI: ''IL PD DOVREBBE CHIEDERE SCUSA PER BIBBIANO''

15 gennaio - ''Chi aveva il dovere di controllare e non lo ha fatto dovrebbe chiedere
Continua

FRANCIA: 60% CITTADINI CONDIVIDE LO SCIOPERO A OLTRANZA SULLE

14 gennaio - PARIGI - Sei francesi su dieci appoggiano senza esitazioni le
Continua

MOODY'S AVVERTE L'EUROZONA: 2020 SARA'' PESSIMO.

14 gennaio - L'agenzia di rating Moody's indica una ''prospettiva negativa'' per il
Continua

SALVINI: ANDIAMO AL VOTO COL IL MATTARELUM LEGGE DEL PRESIDENTE

14 gennaio - Tornare al proporzionale? ''No, significherebbe tornare agli anni ’80.
Continua

AMBIENTALISTI DA SALOTTO CON CASA IN CENTRO...

14 gennaio - ''Qua ci sono gli ambientalisti da salotto radical chic, quelli che
Continua

CONFCOMMERCIO: VENDITE E CONSUMI NEL 2019 IN FORTE CALO (2020

13 gennaio - L'ultimo dato sulle vendite conferma la previsione di una fase finale
Continua

CONTE & PD & M5S VOGLIONO ALZARE ANCORA L'ETA' PENSIONABILE

13 gennaio - ''Il governo, il presidente del consiglio, il Pd, annunciano che faranno
Continua

ECCEZIONALE OPERAZIONE ANTIDROGA DELLE FIAMME GIALLE: 333 KG DI

13 gennaio - GENOVA - Eccezionale operazione anti droga delle Fiamme Gialle. La
Continua

GOVERNO BRITANNICO: MOLTO PREOCCUPANTI NOTIZIE MISSILE CONTRO

9 gennaio - Il governo britannico sta esaminando le notizie ''molto preoccupanti''
Continua

PRESIDENTE ORBAN: PRONTI A LASCIARE IL PPE (ADDIO MAGGIORANZA PER

9 gennaio - BUDAPEST - ''Il Ppe, nella sua forma attuale, non interessa al mio
Continua

LA BCE: UNICA MONETA A CORSO LEGALE E' IL DENARO CONTANTE (DITELO A

9 gennaio - ''La Bce ricorda agli incompetenti del governo Pd-M5S che l'unica moneta
Continua

MATTEO SALVINI: CONTE NON SI AZZARDI A FAR RIPARTIRE LA MISSIONE

8 gennaio - ''L'Ue non tocca palla ne' in Libia ne' in Medio Oriente, ma ora
Continua

CROLLANO GLI ORDINI INDUSTRIALI IN GERMANIA: -6,5% NEL 2019 (MAI

8 gennaio - BERLINO - A novembre gli ordinativi all'industria manifatturiera sono
Continua

LA FAMIGLIA RIVA AVEVA FATTO ENORMI INVESTIMENTI NELL'EX ILVA 1 MLD

7 gennaio - MILANO - Nella gestione dell'Ilva di Taranto da parte della famiglia
Continua

CROLLA L'INFLAZIONE NEL 2019 IN ITALIA (DA 1,2% A 0,6%) STAGNAZIONE

7 gennaio - Il tasso d'inflazione per il 2019 si attesta allo 0,6%, un valore
Continua
Precedenti »