73.567.567
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

MA QUALE SVIZZERA! SE VOLETE DAVVERO DIFENDERE I VOSTRI RISPARMI, FATE UN SALTO IN AUSTRALIA (E NON E' UNO SCHERZO)

giovedì 18 aprile 2013

 

Una volta c'era la Svizzera. Aveva una reputazione finanziaria sopra la media, un sistema bancario solido grazie a una lunga tradizione nell'investment banking. Oggi quell'etichetta è solo una cartolina dai contorni sbiaditi. Da Zurigo a Lugano gli istituti elvetici hanno messo da parte i loro tradizionali punti di forza: negli ultimi anni hanno ceduto terreno sul fronte della privacy bancaria. Così oggi molte banche, anche lì, hanno scoperto che la crisi morde i quattro cantoni. Sono sempre più numerosi i clienti che decidono di trasferire i loro risparmi altrove.

In realtà spiegano gli addetti ai lavori ci sono solo una manciata di Paesi che possono ispirare fiducia nell'attuale scenario a coloro che operano sul mercato. Quello che più di tutti sembra avere tutte i connotati giusti per fare centro si chiama Australia. Sidney non teme nessuna crisi del debito sovrano come invece sta succedendo in Europa e in America. Anche se qualche economista osserva che il deficit pubblico è aumentato nel corso degli ultimi anni, pochi si lasciano spaventare: è una percentuale di Pil inferiore al 30%. Si tratta di ben poca cosa rispetto ai fardelli di deficit su cui siedono America, Francia o Italia. 

Come l'economia canadese anche l'Australia è fortemente dipendente dalle esportazioni di risorse naturali. Ma a differenza del Canada, che è legato a doppio filo agli Stati Uniti, l'economia australiana è molto più strettamente collegata alle economie in rapida ascesa, quelle dell'Asia. Alcuni analisti mettono poi in evidenza un ulteriore dettaglio non secondario: la politica monetaria dell'Australia.  La Banca centrale del Paese non stampa, infatti, moneta come sta succedendo nel resto del mondo. Mentre la disponibilità di massa monetaria in circolazione negli Stati Uniti è cresciuta negli ultimi cinque anni del 367%, quella dell'Australia ha registrato una flessione del 38%. L'economia del Paese convive con tassi di interessi normali, ossia molto più elevati di quelli ai minimi termini imposti dalla politica di Ben Bernanke. (wsi)

 

Soltanto avere un conto presso una banca australiana garantisce un rendimento annuo superiore al 4%. Alla luce di questo quadro è facile capire perché l'Australia stia sostituendo la Svizzera come Paese rifugio nel panorama globale.

 


MA QUALE SVIZZERA! SE VOLETE DAVVERO DIFENDERE I VOSTRI RISPARMI, FATE UN SALTO IN AUSTRALIA (E NON E' UNO SCHERZO)




 
Articolo precedente  Articolo Successivo
I MAGHI OTELMA DELLA UE PREVEDONO CHE IL DEBITO PUBBLICO ITALIANO SCENDERA' (NEL 2017, CAMPA CAVALLO)

I MAGHI OTELMA DELLA UE PREVEDONO CHE IL DEBITO PUBBLICO ITALIANO SCENDERA' (NEL 2017, CAMPA
Continua

 
ABBIAMO UNA DOMANDA PER PISAPIA: PERCHE', SINDACO, LEI ODIA LA MUSICA? PRENDA ESEMPIO DA RENZI.

ABBIAMO UNA DOMANDA PER PISAPIA: PERCHE', SINDACO, LEI ODIA LA MUSICA? PRENDA ESEMPIO DA RENZI.


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

MELONI: GRAZIE A PLASTIC E SUGAR TAX MESSE DA PD&M5S COCA COLA VA

16 gennaio - ''Grazie alla plastic tax e alla sugar tax lo storico impianto Coca Cola
Continua

MARINE LE PEN ANNUNCIA LA CANDIDATURA ALLE PRESIDENZIALI DEL 2022

16 gennaio - PARIGI - Marine Le Pen, presidente del Rassemblement National (erede
Continua

L'M5S PERDE UN ALTRO SENATORE: DI MARZIO SE NE VA (MAGGIORANZA NON

16 gennaio - ''Di fronte ad un'epurazione di fatto della quale non posso non prendere
Continua

CORTE ERUROPEA DIRITTI UMANI: RENZO MAGOSSO CONDANNATO INGIUSTAMENTE

16 gennaio - STRASBURGO - Renzo Magosso e Umberto Brindani non dovevano essere
Continua

PRECIPITA LA PRODUZIONE INDUSTRIALE NELL'AREA DELL'EURO E MALE

15 gennaio - A novembre 2019 la produzione industriale nella zona euro è salita
Continua

LUCIA BORGONZONI: ''IL PD DOVREBBE CHIEDERE SCUSA PER BIBBIANO''

15 gennaio - ''Chi aveva il dovere di controllare e non lo ha fatto dovrebbe chiedere
Continua

FRANCIA: 60% CITTADINI CONDIVIDE LO SCIOPERO A OLTRANZA SULLE

14 gennaio - PARIGI - Sei francesi su dieci appoggiano senza esitazioni le
Continua

MOODY'S AVVERTE L'EUROZONA: 2020 SARA'' PESSIMO.

14 gennaio - L'agenzia di rating Moody's indica una ''prospettiva negativa'' per il
Continua

SALVINI: ANDIAMO AL VOTO COL IL MATTARELUM LEGGE DEL PRESIDENTE

14 gennaio - Tornare al proporzionale? ''No, significherebbe tornare agli anni ’80.
Continua

AMBIENTALISTI DA SALOTTO CON CASA IN CENTRO...

14 gennaio - ''Qua ci sono gli ambientalisti da salotto radical chic, quelli che
Continua

CONFCOMMERCIO: VENDITE E CONSUMI NEL 2019 IN FORTE CALO (2020

13 gennaio - L'ultimo dato sulle vendite conferma la previsione di una fase finale
Continua

CONTE & PD & M5S VOGLIONO ALZARE ANCORA L'ETA' PENSIONABILE

13 gennaio - ''Il governo, il presidente del consiglio, il Pd, annunciano che faranno
Continua

ECCEZIONALE OPERAZIONE ANTIDROGA DELLE FIAMME GIALLE: 333 KG DI

13 gennaio - GENOVA - Eccezionale operazione anti droga delle Fiamme Gialle. La
Continua

GOVERNO BRITANNICO: MOLTO PREOCCUPANTI NOTIZIE MISSILE CONTRO

9 gennaio - Il governo britannico sta esaminando le notizie ''molto preoccupanti''
Continua

PRESIDENTE ORBAN: PRONTI A LASCIARE IL PPE (ADDIO MAGGIORANZA PER

9 gennaio - BUDAPEST - ''Il Ppe, nella sua forma attuale, non interessa al mio
Continua

LA BCE: UNICA MONETA A CORSO LEGALE E' IL DENARO CONTANTE (DITELO A

9 gennaio - ''La Bce ricorda agli incompetenti del governo Pd-M5S che l'unica moneta
Continua

MATTEO SALVINI: CONTE NON SI AZZARDI A FAR RIPARTIRE LA MISSIONE

8 gennaio - ''L'Ue non tocca palla ne' in Libia ne' in Medio Oriente, ma ora
Continua

CROLLANO GLI ORDINI INDUSTRIALI IN GERMANIA: -6,5% NEL 2019 (MAI

8 gennaio - BERLINO - A novembre gli ordinativi all'industria manifatturiera sono
Continua

LA FAMIGLIA RIVA AVEVA FATTO ENORMI INVESTIMENTI NELL'EX ILVA 1 MLD

7 gennaio - MILANO - Nella gestione dell'Ilva di Taranto da parte della famiglia
Continua

CROLLA L'INFLAZIONE NEL 2019 IN ITALIA (DA 1,2% A 0,6%) STAGNAZIONE

7 gennaio - Il tasso d'inflazione per il 2019 si attesta allo 0,6%, un valore
Continua
Precedenti »