46.407.320
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

LETTA NON TROVA I SOLDI PER IL TAGLIO DI IMU E IVA, MA PER LE ARMI SI': 5,5 MILIARDI! (PER SCHIACCIARE LE RIBELLIONI)

venerdì 23 agosto 2013

Tagli alla Difesa italiana? Non pervenuti. Anzi, quest'anno i fondi per l'acquisto di armamenti aumentano in modo clamoroso rispetto al 2012: complessivamente saranno 5,5 miliardi di euro, grazie al contributo del ministero dello Sviluppo Economico che mette a disposizione 2.182 milioni per comprare sistemi militari. Lo rivela un'inchiesta sul numero de "l'Espresso" in edicola oggi.

Gran parte di questi soldi servono per finanziare l'acquisto dei caccia europei Eurofighter. Mentre si discute dei costi del Lockheed F-35 - stimati in 12 miliardi di euro - si scopre che il preventivo per gli Eurofighter italiani ha superato ogni record: il documento ufficiale indica in 21,1 miliardi di euro la spesa per questi aerei.

Non solo: il prezzo risulta aumentato di ben 3 miliardi rispetto alla previsione formulata lo scorso anno, che si fermava a 18,1 miliardi. Nel corso del 2013 soltanto per comprare gli Eurofighter il ministero Sviluppo Economico spenderà 1182 milioni di euro.

Tutto il budget per le forze armate è cresciuto nel 2013. Esclusi i carabinieri, ci saranno 14,4 miliardi di euro contro i 13,6 miliardi del 2012 - quando la spending review si è abbattuta sui conti - e i 14,3 miliardi del 2011, ossia prima che la crisi si abbattesse sulla vita degli italiani. Il problema è che i due terzi dei soldi servono per gli stipendi. Oltre 9.600 milioni di euro per 177 mila militari, inclusi 22 mila ufficiali, 54 mila marescialli, 16 mila sergenti e solo 49 mila tra soldati, marinai e avieri.

Grazie al documento di pianificazione triennale del ministero della Difesa è possibile avere cifre chiare sul costo di tutti i sistemi militari e sui contributi del ministero dello Sviluppo Economico.

Oltre all'Eurofighter, il dicastero di Flavio Zanonato si accollerà le fregate Fremm (5,6 miliardi per le prime sei); i blindati da combattimento Freccia (1,5 miliardi per 249 veicoli); i jet d'addestramento Aermacchi M-346 (220 milioni per la prima trance); i gadger elettronici per il "Soldato futuro" (800 milioni); gli elicotteri NH-90 di Esercito e Marina (3.895 milioni) e gli Agusta AW-101 dell'Aeronautica (740 milioni).

Ancora più frammentato il finanziamento dei nuovi satelliti spia Cosmo SkyMed. La Difesa ci mette 229 milioni, altri 500 circa li tirano fuori il ministero dell'Università e Ricerca e l'Agenzia Spaziale. Il solito Sviluppo Economico contribuisce ai 300 milioni dei satelliti Sicral per le comunicazioni. Per le nostre sentinelle orbitanti i generali prevedono di spendere circa mezzo miliardo in tre anni, inclusi 170 milioni per lo 007 delle stelle Opsat 3000 acquistato in Israele: risorse superiori a quelle per equipaggiare l'Esercito.

E non sono gli unici stanziamenti a favore dell'intelligence militare. Una fetta consistente dei 1.200 milioni che sborseranno per i "sistemi C4" servirà per aerei radar e droni: 580 milioni per acquisire due fantascientifici jet Gulfstream Caew prodotti in Israele, vere centrali di spionaggio volanti. Altri 211 milioni sono il contributo italiano per la discussa squadriglia di velivoli-robot Global Hawk voluta dalla Nato. (Dagospia)

 

 


LETTA NON TROVA I SOLDI PER IL TAGLIO DI IMU E IVA, MA PER LE ARMI SI': 5,5 MILIARDI! (PER SCHIACCIARE LE RIBELLIONI)




 
Articolo precedente  Articolo Successivo
CAMPANIA: META' DEI LAVORATORI IN NERO, META' DELLE DITTE PRODUCONO MERCI CONTRAFFATTE (VENDUTE POI DALLA CAMORRA)

CAMPANIA: META' DEI LAVORATORI IN NERO, META' DELLE DITTE PRODUCONO MERCI CONTRAFFATTE (VENDUTE POI
Continua

 
UNA PRECARIA DELLA SCUOLA PUBBLICA (SEPARATA CON FIGLI) SENZA STIPENDIO CERCA DI DARSI FUOCO DAVANTI PALAZZO CHIGI

UNA PRECARIA DELLA SCUOLA PUBBLICA (SEPARATA CON FIGLI) SENZA STIPENDIO CERCA DI DARSI FUOCO
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!