49.685.999
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

IMBECILLITA' DI SINISTRA: DEPUTATI DEL PD VOGLIONO VIETARE IL ''MONOPOLI'' (NON C'E' LA CASELLA PRIGIONE, SI LAMENTANO)

giovedì 22 agosto 2013

Roma - "In questi giorni, contraddicendo la chiave etica del Presidente Obama, l'azienda statunitense Hasbro starebbe per lanciare la nuova versione dello storico gioco da tavolo 'Monopoly'. Stavolta pero' le tradizionali proprieta' immobiliari sono sostituite da pacchetti azionari di grandi multinazionali. Si passa dall'acquisto di immobili alla speculazione in Borsa e inoltre, novita' decisamente preoccupante, sarebbe stata abolita la casella della 'prigione'". Lo hanno scritto in una lettera, indirizzata all'ambasciatore degli Stati Uniti in Italia, i deputati del Pd Michele Anzaldi, Marina Berlinghieri, Matteo Biffoni, Luigi Bobba, Lorenza Bonaccorsi, Federico Gelli ed Ernesto Magorno.

"Mentre la Casa Bianca, con realismo e saggezza, pone l'accento -scrivono ancora i deputati Pd- contro le frodi dei titoli e gli abusi degli strumenti finanziari, il 'Monopoly', gioco che da generazioni alfabetizza i giovani sui meccanismi del liberto mercato, torna ad esaltare la turbo economia che ha aperto la crisi finanziaria 2008, con il messaggio diseducativo che, in caso di violazione delle regole, non si viene neanche puniti. Contrariamente a quanto accade in realta' negli Usa dove l'illecito in Borsa e' punito anche con il carcere".

"Per noi gli Stati Uniti rappresentano il faro sulle tutele ai consumatori e spesso il nostro Paese ha seguito gli Usa su battaglie sociali a protezione dei cittadini. Percio' -concludono i deputati- ci permettiamo di chiederLe se non sia il caso di valutare eventuali provvedimenti delle autorita' competenti o comunque una posizione critica sul nuovo Monopoly, gioco distribuito in tutto il mondo e quindi anche in Italia". (Ansa)


IMBECILLITA' DI SINISTRA: DEPUTATI DEL PD VOGLIONO VIETARE IL ''MONOPOLI'' (NON C'E' LA CASELLA PRIGIONE, SI LAMENTANO)




 
Articolo precedente  Articolo Successivo
GOVERNO APPESO A UN CAPELLO (DI LETTA) CADRA' A SETTEMBRE. POSSIBILMENTE L'8, PER SALVARE LE PATRIE TRADIZIONI...

GOVERNO APPESO A UN CAPELLO (DI LETTA) CADRA' A SETTEMBRE. POSSIBILMENTE L'8, PER SALVARE LE PATRIE
Continua

 
L'ITALIA VEDE LA RIPRESA (DEI SUICIDI DI DISOCCUPATI).

L'ITALIA VEDE LA RIPRESA (DEI SUICIDI DI DISOCCUPATI).


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

SALVINI: BERLUSCONI GUARDI BENE CHI IMBARCA, AD ESEMPIO FLAVIO TOSI

21 luglio - ''I movimenti poco prima delle elezioni sono sempre un po’ sospetti''.
Continua

FORTE TERREMOTO A KOS, ISOLA GRECA VICINO ALLA TIRCHIA: 2 MORTI E

21 luglio - Un forte terremoto ha colpito questa notte l'isola greca di Kos, nel
Continua

LA POLONIA RESISTE ALL'AGGRESSIONE DELLA UE: APPROVA RIFORMA DELLA

20 luglio - VARSAVIA - Il Parlamento polacco ha approvato poco fa la riforma della
Continua

MACRON HA DECISO DI TAGLIARE I FONDI ALLE ORGANIZZAZIONI IN DIFESA

20 luglio - PARIGI - Sembra esser confermato in Francia l'allarme lanciato dalle
Continua

CLAMOROSO SCANDALO A BRUXELLES: COME RUBARE AI POVERI PER DONARE AI

20 luglio - BRUXELLES - L'ex borgomastro (sindaco) di Bruxelles, il socialista Yvan
Continua

BOOM DELLE VENDITE AL DETTAGLIO IN GRAN BRETAGNA, ALLA FACCIA DEI

20 luglio - LONDRA - La propaganda catastrofista della Ue e dei mezzi di
Continua

IL SENATORE REPUBBLICANO JOHN MCCAIN HA UN TUMORE A CERVELLO.

20 luglio - WASHINGTON - ''Il senatore John McCain è sempre stato un combattente.
Continua

LE NOTTI AFRICANE DI MILANO: UN ALGERINO E DUE MAROCCHINI RAPINANO

19 luglio - MILANO - Due giovani di 27 e 28 anni, rispettivamente di Padova e
Continua

AFRICANO RIPRENDE CON LO SMARTPHONE UN CONNAZIONALE CHE PER QUESTO

19 luglio - TERZIGNO (NAPOLI) - Aveva ripreso un connazionale con lo smartphone
Continua

PROSEGUONO GLI ACCERTAMENTI SULLO STATO DI SALUTE DI UMBERTO BOSSI

19 luglio - ROMA - Proseguono almeno per tutta la giornata di oggi gli accertamenti
Continua
Precedenti »