42.238.938
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

PODESTA' SCRIVE A LETTA (MA POTEVA SCRIVERE ANCHE ALLA BEFANA PER QUEL CHE SERVE) CHIEDENDO I SOLDI PER LA PEDEMONTANA.

mercoledì 21 agosto 2013

Milano - Il presidente della Provincia di Milano, Guido Podesta', ha inviato una lettera al presidente del Consiglio dei ministri, Enrico Letta, al vicepresidente e ministro dell'Interno, Angelino Alfano, al ministro dell'Economia e delle Finanze, Fabrizio Saccomanni, e al ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Maurizio Lupi, chiedendo risorse per la realizzazione della Pedemontana. Lo comunica la Provincia di Milano. "Il punto sul quale emergono delle perplessita' - scrive Podesta', alla luce dei due miliardi di euro destinati alle infrastrutture dal decreto del Fare - e' la scelta di tralasciare la piu' costosa opera in corso nell'Ue, in grado di rendere piu' fluida la mobilita' di persone e di merci nell'area trainante della nostra economia". "Un'infrastruttura - continua Podesta' - in carico per oltre il 70% all'investimento diretto dei cittadini sulla scorta di scelte (alcune notoriamente discutibili) operate in passato da precedenti amministrazioni locali".

"In questi giorni - prosegue Podesta' - alcuni importanti giornali hanno affermato che la realizzazione di Pedemontana e' messa in dubbio dalla impossibilita' della Provincia di Milano (e di Monza e Brianza e del Comune di Milano) di dar seguito agli aumenti di capitale necessari per far avanzare i cantieri. E' innegabile che sia stata una follia la scelta della Giunta Penati di farsi carico dei 2/3 dell'azionariato di Pedemontana (un'opera di quasi cinque miliardi di euro), attraverso Serravalle". "Eppure - continua Podesta' - la societa' di Assago, quest'anno, ha pienamente sottoscritto la propria parte (68 milioni) di aumento di capitale in Pedemontana, mentre sono stati gli istituti bancari (Banca Intesa e Ubi), soci per il 32%, a non sottoscrivere la propria quota: e' stata la nostra spa a dover mettere i 32 milioni non sottoscritti dai partner bancari". "Ora - prosegue il presidente della Provincia - l'azione del Governo, che assicura 330 milioni a Tangenziale Esterna di Milano, 370 milioni a Pedemontana Veneta, 55 milioni alla Rho-Monza, 200 milioni alla linea 4 della Metro' di Milano, discrimina la Pedemontana Lombarda".

"Il ministero delle Infrastrutture - aggiunge Podesta' - individua in 560 milioni, da garantire negli anni 2014, 2015 e 2016, l'entita' delle risorse governative. La Pedemontana, attraverso Serravalle, tornera' presto a essere offerta a investitori internazionali". "Senza tale sostegno governativo - continua Podesta' - il collocamento sul mercato mondiale delle azioni di Serravalle (reso obbligatorio dalla Spending review, dal Patto di stabilita' e dagli impegni finanziari in atto da parte degli Enti locali) risultera' meno premiante per l'investimento realizzato dalle precedenti Amministrazioni con l'impiego di risorse dei cittadini". "Se l'impegno da parte dell'Esecutivo - conclude Podesta' - risultasse tardivo, oltre la definizione del collocamento delle azioni sul mercato finanziario (ottobre-novembre 2013), ne risulterebbe non solo una evidente penalizzazione per gli investimenti fin qui fatti con le risorse dei lombardi ma anche un premio ingiustificato per i futuri acquirenti. Per tali ragioni, consapevole della grande l'attenzione prestata dai ministri della nostra regione, sono certo che verranno individuate in tempo utile (cioe', entro questo mese) le risorse (560 milioni) da allocare nei bilanci statali dei prossimi tre anni". (Adnkronos)


PODESTA' SCRIVE A LETTA (MA POTEVA SCRIVERE ANCHE ALLA BEFANA PER QUEL CHE SERVE)  CHIEDENDO I SOLDI PER LA PEDEMONTANA.




 
Articolo precedente  Articolo Successivo
LA MERKEL: SULLA GRECIA E SULL'EURO HO VINTO IO! (TESTUALE) SI STANNO PREPARANDO LE CONDIZIONI PER LA GUERRA IN EUROPA.

LA MERKEL: SULLA GRECIA E SULL'EURO HO VINTO IO! (TESTUALE) SI STANNO PREPARANDO LE CONDIZIONI PER
Continua

 
IL TRIBUNALE DI CAMPOBASSO SCHIANTA IL REDDITOMETRO! E' ILLEGITTIMO E VIOLA LE NORME TRIBUTARIE!

IL TRIBUNALE DI CAMPOBASSO SCHIANTA IL REDDITOMETRO! E' ILLEGITTIMO E VIOLA LE NORME TRIBUTARIE!


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

SARDEGNA, LA GIUNTA REGIONALE VA IN PEZZI, TRAVOLTA DAL COLOSSALE

7 dicembre - CAGLIARI - Il Pd si sgretola in Sardegna. ''L'assessora regionale
Continua

IL TESORO SBUGIARDA (BUFALA) DELLA STAMPA DI TORINO: NIENTE FONDO

7 dicembre - ''Smentiamo che sia in preparazione una richiesta di prestiti al Fondo
Continua

LA LEGA CHIEDE UFFICIALMENTE CHE LA CORTE COSTITUZIONALE ANTICIPI

6 dicembre - ROMA - PARLAMENTO - La Lega - riunita con il segretario Matteo Salvini -
Continua

RENZI HA NOMINATO LA COMANDANTE DEI VIGILI DI FIRENZE ''CONSIGLIERE

6 dicembre - Nonostante il crollo del governo, ha una sorta di assicurazione a vita
Continua

CORTE COSTITUZIONALE: UDIENZA SU ITALICUM IL 24 GENNAIO (ADDIO

6 dicembre - La Corte costituzionale ha fissato per l'udienza del 24 gennaio 2017 la
Continua

SALVINI: ANDIAMO A COSTRUIRE UNA GRANDE ALLEANZA PER SCONFIGGERE

6 dicembre - ''Con Forza Italia ci sono stati contatti positivi. Noi andiamo a
Continua

''EFFETTO SCHIANTO RENZI'' COME ''EFFETTO BREXIT'': LA BORSA VOLA,

6 dicembre - MILANO - BORSA - Ora si può parlare apertamente di ''effetto Renzi''
Continua

LO SPREAD NON CRESCE, AL CONTRARIO CROLLA: OGGI A 158 PUNTI (1,92%)

6 dicembre - Altro sbugiardamento delle ''fosche previsioni'' dei soliti ''analisti''
Continua

LA MERKEL: ANCHE IN PROFUGHI VERRANNO RISPEDITI A CASA LORO (IN

6 dicembre - BERLINO - ''Non tutti'' i profughi entrati in Germania potranno
Continua

PROPOSTA M5S: APPLICHIAMO L'ITALICUM ANCHE AL SENATO E POI SUBITO

5 dicembre - ''Ora ci troviamo con due leggi elettorali tra Camera e Senato molto
Continua
Precedenti »