42.314.911
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

TRACOLLO IN BORSA A MILANO: -2,5% E LO SPREAD RISALE (+2%) BANCHE AFFONDATE: UNICREDIT -5,23% UBI -5,16% INTESA -4,14%

lunedì 19 agosto 2013

Milano - Piazza Affari interrompe la serie positiva che durava dal 7 agosto e chiude la seduta in forte calo: il Ftse Mib perde sul finale il 2,46% a 17.243 punti. Per Milano, la maglia nera d'Europa, la seduta si chiude sui minimi di giornata, con gli indici zavorrati dalle prese di beneficio sul comparto bancario; in risalita lo spread Btp-Bund, che nei giorni scorsi era sceso ai minimi da due anni. In assenza di indicazioni macro, si guarda alla pubblicazione delle minute della Fed attesa mercoledi'. A tingersi di rosso e' l'intero listino milanese, dagli industriali al lusso all'energia: tra i titoli peggiori, Unicredit (-5,23%) e Fiat (-3,64%). Termina piatta Mps (-0,09%).

 L'indice All Share termina con un calo del 2,24% a 18.298 punti. Scivolano tutte le banche: Intesa Sanpaolo perde il 4,14%, Ubi banca il 5,16%, Banco Popolare il 4,53%. Decisi ribassi anche per gli assicurativi, da Fonsai (-3,74%) a Generali (-1,53%). Nell'energia scendono Enel (-1,93%), Eni (-1,9%) e Saipem (-1,6%); male gli industriali, con Fiat Industrial -2,46%, Finmeccanica -2,61% e Pirelli -0,62%. Invertono rotta sul finale i titoli del lusso (Tod's -0,43%, Ferragamo -0,83%), che in mattinata registravano leggeri rialzi; cambio di passo anche per Stm (-0,08%) e Autogrill (-2,32%), mentre l'unico segno positivo sul listino principale e' quello di Parmalat (+0,08%). Fuori dal Ftse Mib spicca il rialzo di Banca Carige (+5,53%): il cda uscente, riunitosi oggi, ha convocato l'assemblea degli azionisti sulla nomina dei nuovi vertici per il prossimo 30 settembre. (AGI) 


TRACOLLO IN BORSA A MILANO: -2,5% E LO SPREAD RISALE (+2%) BANCHE AFFONDATE: UNICREDIT -5,23% UBI -5,16% INTESA -4,14%




 
Articolo precedente  Articolo Successivo
SMASCHERATE ANCHE LE BALLE SPAZIALI DELLA ''RIPRESA DELLA ZONA EURO'' (NON E' VERO, ANZI E' VERO L'ESATTO CONTRARIO)

SMASCHERATE ANCHE LE BALLE SPAZIALI DELLA ''RIPRESA DELLA ZONA EURO'' (NON E' VERO, ANZI E' VERO
Continua

 
ANCHE OGGI LA BORSA DI MILANO VA GIU' (-2% ALLE 11.00) E LO SPREAD VA SU (+2,85% ALLE 11.00) AUMENTA LA FUGA DALL'ITALIA

ANCHE OGGI LA BORSA DI MILANO VA GIU' (-2% ALLE 11.00) E LO SPREAD VA SU (+2,85% ALLE 11.00)
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

SARDEGNA, LA GIUNTA REGIONALE VA IN PEZZI, TRAVOLTA DAL COLOSSALE

7 dicembre - CAGLIARI - Il Pd si sgretola in Sardegna. ''L'assessora regionale
Continua

IL TESORO SBUGIARDA (BUFALA) DELLA STAMPA DI TORINO: NIENTE FONDO

7 dicembre - ''Smentiamo che sia in preparazione una richiesta di prestiti al Fondo
Continua

LA LEGA CHIEDE UFFICIALMENTE CHE LA CORTE COSTITUZIONALE ANTICIPI

6 dicembre - ROMA - PARLAMENTO - La Lega - riunita con il segretario Matteo Salvini -
Continua

RENZI HA NOMINATO LA COMANDANTE DEI VIGILI DI FIRENZE ''CONSIGLIERE

6 dicembre - Nonostante il crollo del governo, ha una sorta di assicurazione a vita
Continua

CORTE COSTITUZIONALE: UDIENZA SU ITALICUM IL 24 GENNAIO (ADDIO

6 dicembre - La Corte costituzionale ha fissato per l'udienza del 24 gennaio 2017 la
Continua

SALVINI: ANDIAMO A COSTRUIRE UNA GRANDE ALLEANZA PER SCONFIGGERE

6 dicembre - ''Con Forza Italia ci sono stati contatti positivi. Noi andiamo a
Continua

''EFFETTO SCHIANTO RENZI'' COME ''EFFETTO BREXIT'': LA BORSA VOLA,

6 dicembre - MILANO - BORSA - Ora si può parlare apertamente di ''effetto Renzi''
Continua

LO SPREAD NON CRESCE, AL CONTRARIO CROLLA: OGGI A 158 PUNTI (1,92%)

6 dicembre - Altro sbugiardamento delle ''fosche previsioni'' dei soliti ''analisti''
Continua

LA MERKEL: ANCHE IN PROFUGHI VERRANNO RISPEDITI A CASA LORO (IN

6 dicembre - BERLINO - ''Non tutti'' i profughi entrati in Germania potranno
Continua

PROPOSTA M5S: APPLICHIAMO L'ITALICUM ANCHE AL SENATO E POI SUBITO

5 dicembre - ''Ora ci troviamo con due leggi elettorali tra Camera e Senato molto
Continua
Precedenti »