54.256.254
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

IL PD SI ASPETTA ''REAZIONI EVERSIVE'' DA PARTE DEL PDL. (BOTTA DI CALDO DEL SENATORE ZANDA?)

lunedì 29 luglio 2013

Roma  - "Ci sono due ragioni politiche e istituzionali per le quali il governo dovrebbe essere tenuto al riparo dalla sentenza. La prima e' che la giustizia non puo' condizionare l'agire della politica, e viceversa; la seconda sta nel fatto che le ragioni che hanno portato alla nascita di un governo di necessita' non sono venute meno. Anzi". Lo afferma il capogruppo del Pd al Senato Luigi Zanda in un'intervista a 'La Stampa'.

Zanda sottolinea che una condanna di Silvio Berlusconi al processo Mediaset non significherebbe di per se' la rottura del patto di governo col Cavaliere, ma i rischi sono connessi agli "atteggiamenti del Pdl", se avra' "reazioni eversive, non potremmo che prender atto del venir meno di elementi di principio costitutivi dello stare assieme". "Sono settimane che dal Pdl si alzano voci che allarmano, ogni giorno c'e' qualcuno che minaccia uno sfracello.

La Cassazione non si e' ancora riunita e gia' si annunciano rotture, ci si predispone a rese dei conti con la magistratura e chissa' chi altro. "In questo Paese - aggiunge Zanda - abbiamo gia' assistito una volta all'occupazione di un Palazzo di giustizia e a reazioni di fatto eversive, successive a questa o quella sentenza. Ecco, di fronte ad atteggiamenti cosi' non potremmo che prender atto del venir meno di elementi di principio costitutivi dello stare assieme". E di fronte all'ipotesi che il Senato, nel recepire un'eventuale sentenza di condanna, voti la decadenza da senatore di Berlusconi, Zanda afferma: "Da quando e' nato, e in ogni sede, il Pd e i suoi esponenti hanno sempre rispettato e dato corso alle decisioni della magistratura".(AGI) 


IL PD SI ASPETTA ''REAZIONI EVERSIVE'' DA PARTE DEL PDL. (BOTTA DI CALDO DEL SENATORE ZANDA?)




 
Articolo precedente  Articolo Successivo
LA SINISTRA TEDESCA (AMICA DI QUELLA ITALIANA): I PAESI INDEBITATI DEL SUD EUROPA DEVONO USCIRE DALL'EURO! (BEL COLPO!)

LA SINISTRA TEDESCA (AMICA DI QUELLA ITALIANA): I PAESI INDEBITATI DEL SUD EUROPA DEVONO USCIRE
Continua

 
IL SINDACO TALEBANO AL PISAPIPP SI LAMENTA: IL GOVERNO NON CI ASCOLTA! (VERO, SONO TUTTI AMICI DI  DOLCE & GABBANA...)

IL SINDACO TALEBANO AL PISAPIPP SI LAMENTA: IL GOVERNO NON CI ASCOLTA! (VERO, SONO TUTTI AMICI DI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

RIPARTONO LE ORDE DALLA LIBIA VERSO L'ITALIA: NAVI ONG CARICANO

24 novembre - Circa 1.500 africani sono stati trasbordati dai barconi alle solite navi
Continua

ALFANO & LUPI ''TRATTANO'' COL PD (E COSI' FINISCE LA MANFRINA CON

24 novembre - Un documento in cui si da mandato al presidente Angelino Alfano e al
Continua

NEI 28 STATI DELLA UE, SOLO IN ITALIA E GRECIA SI VA IN PENSIONE A

24 novembre - ''In Italia l'età per l'accesso alla pensione è la più alta d'Europa.
Continua

MATTEO SALVINI: CENTRODESTRA VINCERA' MA NON RICOMMETTERE GLI

24 novembre - ''Il centrodestra vincera' perche' sta vincendo ovunque in Europa,
Continua

IL PARLAMENTO EUROPEO ''STERILIZZA'' LA BCE CON NUOVE NORME SUGLI

24 novembre - Vola tutto il comparto bancario a Piazza Affari sull'ipotesi che il
Continua

MATTEO SALVINI: PATTO ANTI-RIBALTONE (POST VOTO) CON GLI ALLEATI

23 novembre - ''Chiederemo a Silvio Berlusconi e al centrodestra di fare un nuovo
Continua

LA BCE HA PAURA: PROROGATO SENZA UNA DATA DI TERMINE, IL QE (EURO

23 novembre - FRANCOFORTE - La paura che l'euro tracolli, se venisse bloccato
Continua

''RENZI E' STATO TRAVIATO (COMPRATO) DA FINANZA INTERNAZIONALE''

23 novembre - Il presidente del Consiglio dell'epoca Matteo Renzi ''e' stato traviato
Continua

SENATO FRANCESE: LE PROMESSE DI MACRON DI ESPELLERE I CLANDESTINI

23 novembre - PARIGI - Un rapporto del Senato critica aspramente l'operato, o per
Continua

ARCHIVIATE LE ACCUSE DI APOLOGIA DEL FASCISMO PER GIANNI SCARPA

23 novembre - VENEZIA - Il gip per le indagini preliminari Roberta Marchiori,
Continua
Precedenti »