73.568.269
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

LA REGIONE PIEMONTE HA PERSO LA CAUSA A LONDRA: DOVRA' PAGARE 36 MILIONI DI EURO (CHE NON HA). MA C'E' UN RICORSO...

venerdì 26 luglio 2013

TORINO - La Regione Piemonte dovra' pagare 36 milioni di euro a Intesa Sanpaolo e Dexia: la decisione dell'Alta Corte di Giustizia di Londra, gia' trapelata nei giorni scorsi, e' ora ufficiale.

L'opposizione al pagamento da parte della Giunta presieduta da Roberto Cota e la richiesta di sospendere l'esecutivita' del provvedimento e' stata bocciata.

La Regione e' stata condannata anche a pagare entro il 9 settembre parte delle spese (50.000 sterline per ciascuna banca). A dare la notizia e' lo studio legale Cleary Gottlieb Steen Hamilton, che assiste le banche.

Per la Regione la sentenza e' interlocutoria e ''ribadisce elementi gia' discussi'': ci sara' tempo fino al 9 settembre per depositare le memorie e quindi formalizzare il ricorso, nel frattempo non sara' pagato nulla. ''Affinche' sia valida in Italia qualsiasi decisione e' necessario un passaggio presso il giudice civile'', sottolinea l'assessore regionale al Bilancio, Gilberto Pichetto che ricorda: ''in merito al contenzioso sui derivati e' tuttora aperto il giudizio davanti al Consiglio di Stato e nel frattempo l'autotela, e quindi la sospensione dei pagamenti, e' ancora valida ed efficace''.

Con Intesa Sanpaolo e Dexia la Regione aveva costruito una serie di derivati sul prestito obbligazionario da 1,85 miliardi emesso nel 2006, ma nel 2012 era stato interrotto il pagamento delle rate semestrali di ammortamento del prestito. L'accusa mossa alle banche era quella di attuato pratiche scorrette nella vendita dei derivati.

Una motivazione respinta dalla Corte di Londra a cui le banche hanno presentato ricorso. La Regione Piemonte ha invece raggiunto un accordo nelle settimane scorse con la terza banca coinvolta nella operazione derivati, la Merril Lynch.

Molte Regioni ed enti locali sono attualmente coinvolti in casi simili. Il sospetto di molti analisti e' che diverse amministrazioni locali abbiano utilizzato i contratti di tipo derivato in maniera spregiudicata, per nascondere le perdite nei bilanci o posticiparle nel tempo.

Alcuni enti locali hanno tentato di invalidare i contratti sottoscritti sostenendo di essere stati raggirati dalle banche, che avrebbero nascosto clausole che garantivano profitti scorretti. Tesi accolta per il Comune di Milano: nella sentenza di primo grado del febbraio 2013, quattro grandi banche straniere sono state condannate per aver truffato il Comune che, secondo i giudici, non aveva le competenze per comprendere i contratti che aveva sottoscritto. (ANSA).


LA REGIONE PIEMONTE HA PERSO LA CAUSA A LONDRA: DOVRA' PAGARE 36 MILIONI DI EURO (CHE NON HA). MA C'E' UN RICORSO...




 
Articolo precedente  Articolo Successivo
LE BANCHE ITALIANE SONO TUTTE IN PESSIME CONDIZIONI. S&P TAGLIA IL RATING DI 17 ISTITUTI. SOLO UNICREDIT E INTESA SALVE

LE BANCHE ITALIANE SONO TUTTE IN PESSIME CONDIZIONI. S&P TAGLIA IL RATING DI 17 ISTITUTI. SOLO
Continua

 
LUGLIO 2013: LO STATO E' IN ROSSO DI 8,8 MILIARDI DI EURO. LUGLIO 2012: ERA IN ATTIVO DI 1,99 MILIARDI DI EURO. IL CRACK

LUGLIO 2013: LO STATO E' IN ROSSO DI 8,8 MILIARDI DI EURO. LUGLIO 2012: ERA IN ATTIVO DI 1,99
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

MELONI: GRAZIE A PLASTIC E SUGAR TAX MESSE DA PD&M5S COCA COLA VA

16 gennaio - ''Grazie alla plastic tax e alla sugar tax lo storico impianto Coca Cola
Continua

MARINE LE PEN ANNUNCIA LA CANDIDATURA ALLE PRESIDENZIALI DEL 2022

16 gennaio - PARIGI - Marine Le Pen, presidente del Rassemblement National (erede
Continua

L'M5S PERDE UN ALTRO SENATORE: DI MARZIO SE NE VA (MAGGIORANZA NON

16 gennaio - ''Di fronte ad un'epurazione di fatto della quale non posso non prendere
Continua

CORTE ERUROPEA DIRITTI UMANI: RENZO MAGOSSO CONDANNATO INGIUSTAMENTE

16 gennaio - STRASBURGO - Renzo Magosso e Umberto Brindani non dovevano essere
Continua

PRECIPITA LA PRODUZIONE INDUSTRIALE NELL'AREA DELL'EURO E MALE

15 gennaio - A novembre 2019 la produzione industriale nella zona euro è salita
Continua

LUCIA BORGONZONI: ''IL PD DOVREBBE CHIEDERE SCUSA PER BIBBIANO''

15 gennaio - ''Chi aveva il dovere di controllare e non lo ha fatto dovrebbe chiedere
Continua

FRANCIA: 60% CITTADINI CONDIVIDE LO SCIOPERO A OLTRANZA SULLE

14 gennaio - PARIGI - Sei francesi su dieci appoggiano senza esitazioni le
Continua

MOODY'S AVVERTE L'EUROZONA: 2020 SARA'' PESSIMO.

14 gennaio - L'agenzia di rating Moody's indica una ''prospettiva negativa'' per il
Continua

SALVINI: ANDIAMO AL VOTO COL IL MATTARELUM LEGGE DEL PRESIDENTE

14 gennaio - Tornare al proporzionale? ''No, significherebbe tornare agli anni ’80.
Continua

AMBIENTALISTI DA SALOTTO CON CASA IN CENTRO...

14 gennaio - ''Qua ci sono gli ambientalisti da salotto radical chic, quelli che
Continua

CONFCOMMERCIO: VENDITE E CONSUMI NEL 2019 IN FORTE CALO (2020

13 gennaio - L'ultimo dato sulle vendite conferma la previsione di una fase finale
Continua

CONTE & PD & M5S VOGLIONO ALZARE ANCORA L'ETA' PENSIONABILE

13 gennaio - ''Il governo, il presidente del consiglio, il Pd, annunciano che faranno
Continua

ECCEZIONALE OPERAZIONE ANTIDROGA DELLE FIAMME GIALLE: 333 KG DI

13 gennaio - GENOVA - Eccezionale operazione anti droga delle Fiamme Gialle. La
Continua

GOVERNO BRITANNICO: MOLTO PREOCCUPANTI NOTIZIE MISSILE CONTRO

9 gennaio - Il governo britannico sta esaminando le notizie ''molto preoccupanti''
Continua

PRESIDENTE ORBAN: PRONTI A LASCIARE IL PPE (ADDIO MAGGIORANZA PER

9 gennaio - BUDAPEST - ''Il Ppe, nella sua forma attuale, non interessa al mio
Continua

LA BCE: UNICA MONETA A CORSO LEGALE E' IL DENARO CONTANTE (DITELO A

9 gennaio - ''La Bce ricorda agli incompetenti del governo Pd-M5S che l'unica moneta
Continua

MATTEO SALVINI: CONTE NON SI AZZARDI A FAR RIPARTIRE LA MISSIONE

8 gennaio - ''L'Ue non tocca palla ne' in Libia ne' in Medio Oriente, ma ora
Continua

CROLLANO GLI ORDINI INDUSTRIALI IN GERMANIA: -6,5% NEL 2019 (MAI

8 gennaio - BERLINO - A novembre gli ordinativi all'industria manifatturiera sono
Continua

LA FAMIGLIA RIVA AVEVA FATTO ENORMI INVESTIMENTI NELL'EX ILVA 1 MLD

7 gennaio - MILANO - Nella gestione dell'Ilva di Taranto da parte della famiglia
Continua

CROLLA L'INFLAZIONE NEL 2019 IN ITALIA (DA 1,2% A 0,6%) STAGNAZIONE

7 gennaio - Il tasso d'inflazione per il 2019 si attesta allo 0,6%, un valore
Continua
Precedenti »