52.130.608
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

IL MINISTRO DELLA SANITA' GRECO PRESO A PUGNI IN UN OSPEDALE DI ATENE. SALVATO DALLA POLIZIA.

venerdì 19 luglio 2013

Atene - Lo avevano dichiarato 'persona non grata' e quando lui si e' presentato lo stesso lo hanno picchiato: e' accaduto in Grecia al ministro della Sanita', Adonis Georgiadis, che ha voluto sfidare la rabbia dei lavoratori di un ospedale ateniese che sara' chiuso nell'ambito del piano di tagli del governo. I dipendenti dell'ospedale Attiko avevano emesso un comunicato dichiarando persona 'non grata' il ministro, che aveva in programma una visita.

All'entrata dell'ospedale, il ministro e' stato spintonato e colpito al viso e al collo, secondo i media ellenici, anche se non gravemente, tanto che Georgiadis, coadiuvato dall'intervento della polizia, ha potuto continuare il suo giro e parlare con i medici.

Ex membro del partito di estrema destra Laos, Georgiadis si e' unito a Nea Demokratia, il partito del premier Antonis Samaras lo scorso anno e a giugno e' stato nominato ministro, dopo un rimpasto di governo. Alcuni dipendenti ospedalieri lo hanno anche attaccato, al grido di 'fascista', in riferimento proprio alla sua passata militanza politica. Il piano di tagli del suo dicastero prevede la chiusura di vari ospedali e la trasformazione di sei di questi in centri sanitari di minor livello; il governo prevede anche di realizzare fusioni nell'ambito di una generale ristrutturazione del settore. La Grecia ha avviato un piu' ampio programma di redistribuzione e tagli di tutto il settore pubblico, sancito dal disegno di legge 'omnibus' approvato giovedi', frutto dei cambiamenti richiesti al Paese per ricevere la nuova tranche di aiuti Ue-Fmi. (AGI)


IL MINISTRO DELLA SANITA' GRECO PRESO A PUGNI IN UN OSPEDALE DI ATENE. SALVATO DALLA POLIZIA.




 
Articolo precedente  Articolo Successivo
SIGNOR PRODI: E' VERO O FALSO CHE LEI INCASSA ''FINO A 9 MILIONI DI EURO L'ANNO'' COME MEMBRO DELL'I.A.B. DEL KAZAKISTAN?

SIGNOR PRODI: E' VERO O FALSO CHE LEI INCASSA ''FINO A 9 MILIONI DI EURO L'ANNO'' COME MEMBRO
Continua

 
INDIA: QUATTRO RAGAZZINE STUDENTESSE CRISTIANE STUPRATE IN INDIA DA 25 ADULTI. GRAVISSIME IN OSPEDALE (NESSUN ARRESTO)

INDIA: QUATTRO RAGAZZINE STUDENTESSE CRISTIANE STUPRATE IN INDIA DA 25 ADULTI. GRAVISSIME IN
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

LA CSU BAVARESE METTE IN DUBBIO L'ALLEANZA IN PARLAMENTO CON LA CDU

25 settembre - MONACO DI BAVIERA - All'indomani del voto in Germania, ecco un'altra
Continua

AFD PRIMO PARTITO IN SASSONIA COL 27%: BATTUTA LA CDU DELLA MERKEL

25 settembre - DRESDA - Nel successo clamoroso di Afd, c'è una ulteriore e fantastica
Continua

MATTEO SALVINI: ''DIFFERENZA TRA NOI E AFD? CHE NOI ANDREMO A

25 settembre - MILANO - ''La grande differenza tra noi e Afd e' che noi andremo a
Continua

AFD IN CONFERENZA STAMPA: ''GOVERNO MERKEL HA ABBANDONATO LO STATO

25 settembre - BERLINO - ''Abbiamo ricevuto il mandato degli elettori di controllare
Continua

SALVINI: ''QUANDO UN POPOLO VOTA, COME IN GERMANIA, BISOGNA

25 settembre - ''Quando il popolo vota, bisogna prenderne atto. Ho sentito giornalisti
Continua

LA NUOVA DESTRA TEDESCA DI ALTERNATIVA PER LA GERMANIA SALE ALL'11%

22 settembre - BERLINO - A due giorni dal voto in Germania i sondaggi indicano una
Continua

INPS, DATI ORRIBILI: 76% DEGLI ASSUNTI NEL 2017 HA UN POSTO DI

21 settembre - In Italia ''si registra un'ulteriore compressione dell'incidenza dei
Continua

LA BCE SCHIANTA IL GOVERNO PD SUL LAVORO: CALO DISOCCUPAZIONE NON

21 settembre - FRANCOFORTE - Il giudizio è tranciante e di sicuro non farà piacere al
Continua

STRANIERO CERCA DI VIOLENTARE UNA RAGAZZA IERI IERI SERA A MILANO

21 settembre - MILANO - Un romeno di 31 anni con numerosi precedenti, tra cui una
Continua

PORTUALI DI BARCELLONA RIFIUTANO SERVIZI A NAVI DELLA POLIZIA:

21 settembre - BARCELLONA - I lavoratori portuali di Barcellona hanno deciso di non
Continua
Precedenti »