67.635.413
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

LA TELEVISIONE PUBBLICA DELLA GRECIA AL MOMENTO RESTA SPENTA (E' SOLO SUL WEB) RIFIUTATE LE PROPOSTE DEI LAVORATORI

martedì 9 luglio 2013

ATENE - Un altro incontro tra il Sottosegretario greco Pantelis Kapsis - incaricato per la riforma della televisione pubblica ellenica (Ert) - e i rappresentanti dei lavoratori e dei giornalisti dell'azienda, si e' concluso senza risultato. Secondo i rappresentanti dei dipendenti della televisione pubblica, non e' stato fatto nessun passo in avanti riguardo lo stato transitorio della Ert, mentre da parte del governo sono state illustrate le proposte riguardo gli indennizzi e lo stato di anzianita' dei dipendenti e dei giornalisti.

''La risposta del governo alla nostra proposta e' stata del tutto negativa'', hanno detto i rappresentanti dei lavoratori, mentre da parte sua il Sottosegretario aveva dichiarato prima dell'incontro che ''il governo ha fatto tutto quello che poteva nell'ambito della legge per soddisfare alcune richieste''. Le proposte del governo saranno oggetto di discussione nell'assemblea generale dei dipendenti prevista per oggi. La televisione pubblica greca aveva interrotto le trasmissioni l'11 giugno scorso, nell'ambito del programma delle privatizzazione delle aziende a partecipazione statale imposto dalla troika (Fmi, Ue e Bce) come condizione al proseguimento del piano di aiuti internazionali.

La chiusura della Ert aveva portato all'uscita dal governo di coalizione del terzo alleato, Fotis Kouvelis, leader della Sinistra Democratica.

E va ricordato che la giustizia greca ha annullato la chiusura della tv pubblica Ert, decisa dal governo di Atene il 17 giugno scorso, dopo un'ondata di proteste in tutta la Grecia e anche a livello internazionale.  

(Ansa)


LA TELEVISIONE PUBBLICA DELLA GRECIA AL MOMENTO RESTA SPENTA (E' SOLO SUL WEB) RIFIUTATE LE PROPOSTE DEI LAVORATORI




 
Articolo precedente  Articolo Successivo
E' IL 78° COMPLEANNO DEL DALAI LAMA E IN CINA LA POLIZIA SPARA (8 FERITI) SUI TIBETANI CHE LO FESTEGGIANO IN PIAZZA

E' IL 78° COMPLEANNO DEL DALAI LAMA E IN CINA LA POLIZIA SPARA (8 FERITI) SUI TIBETANI CHE LO
Continua

 
EGITTO IN RIVOLTA: OGGI UN MILIONE DI ''MARTIRI'' ATTESI IN PIAZZA AL CAIRO PER DARE L'ASSALTO AI PALAZZI DEL POTERE.

EGITTO IN RIVOLTA: OGGI UN MILIONE DI ''MARTIRI'' ATTESI IN PIAZZA AL CAIRO PER DARE L'ASSALTO AI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

IN ARRIVO DALL'AUSTRALIA UN TERREMOTO NELLA CHIESA (A ROMA)

26 febbraio - A poche ore dal vertice contro la pedofilia in Vaticano, nella Chiesa
Continua

MANCAVA SOLO IL VELO ISLAMICO DA CORSA, NEL REPERTORIO DELLE

26 febbraio - PARIGI - 'No al velo islamico da footing': dure polemiche in Francia
Continua

PROCURA DI FIRENZE DA' PARERE NEGATIVO: GENITORI DI RENZI RESTINO

26 febbraio - FIRENZE - La procura di Firenze ha dato parere negativo sulla richiesta
Continua

RIXI: CENTRODESTRA E' UN MODELLO SUPERATO A LIVELLO DI GOVERNO

26 febbraio - GENOVA - ''I risultati danno ragione a Salvini: credo che oggi a livello
Continua

SALVINI: QUOTA 100, GIA' 70.000 ADESIONI, QUASI 8.000 IN LOMBARDIA,

26 febbraio - Il vicepresidente del Consiglio e ministro dell'Interno, Matteo Salvini,
Continua

GERMANIA: IL PRINCIPALE INDICATORE ECONOMICO ORA SEGNA CRISI.

22 febbraio - BERLINO - L'indice Ifo, uno dei principali barometri dell'economia
Continua

APPROVATO ALLA CAMERA IN PRIMA LETTURA IL REFERENDUM POPOLARE

21 febbraio - Con 272 voti favorevoli, 141 contrari (Pd e Fi) e 17 astenuti (Leu e
Continua

LA FRANCIA FORNISCE SEI MOTOVEDETTE ANTI BARCONI ALLA LIBIA (MOLTO

21 febbraio - PARIGI - La Francia ha ufficializzato la decisione di fornire alla
Continua

PREMIER CONTE: NESSUNA MANOVRA CORRETTIVA. MISURE PRUDENZIALI GIA'

21 febbraio - ROMA - ''Abbiamo presente il quadro macro-economico in Italia e nel
Continua

CONTINUANO SENZA SOSTA GLI SGOMBERI DI OCCUPAZIONI ABUSIVE A FIRENZE

21 febbraio - FIRENZE - Sesto sgombero in sei mesi a Firenze. Questa volta
Continua
Precedenti »